ASCOLI PICENO – La festività all’insegna della  riscoperta della tradizione culinaria pasquale marchigiana. E’ questo il senso della “Colazione di Pasqua” che si è tenuta ieri mattina presso il giardino di Palazzo Arengo. Tantissime persone hanno affollato lo splendido scenario antistante il comune per gustare pizze al formaggio, piconi, salami e quant’altro. All’evento, che rientra nella programmazione del tradizionale Mercatino dell’Antiquariato, hanno partecipato il sindaco di Ascoli Guido Castelli e l’organizzatore della rassegna antiquaria Gianni Brandozzi.

“La colazione di Pasqua è davvero una bella iniziativa, che ha il merito di unire tradizione, bellezza antiquaria e turismo – dichiara  Guido Castelli – Il tutto si svolge in uno scenario bello e suggestivo come il giardino del palazzo comunale. Spero che questa sia la prima di una lunga serie di colazioni, visto che vorrei proporla come un appuntamento fisso per le festività pasquali”.

“L’idea era quella di offrire ai turisti come gesto di accoglienza questa colazione di Pasqua – spiega l’organizzatore del Mercatino dell’Antiquariato nonché ideatore della degustazione mattutina – il caso ha voluto che la Santa Pasqua coincidesse con il terzo week-end del mese, e quindi non ci si poteva presentare occasione migliore”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 227 volte, 1 oggi)