ASCOLI PICENO – “Abbiamo fatto una petizione con più di 1000 firme per proporre dei nuovi dehors, piccoli e trasparenti. Lo facciamo perchè abbiamo investito dei soldi e non vogliamo sempre rimetterci”.

Così i proprietari dei locali commerciali( in particolare la yogurteria Yoghi e il pub Murphy’s)  che negli scorsi mesi hanno installato i tanto famigerati dehors.

“Le autorizzazioni per le installazioni sono scadute anche per gli altri e ancora le loro strutture, situate non in Piazza Arringo sono lì. Perchè noi abbiamo dovuto rimuoverli e altri invece no?” ci dice Gregorio De Angelis di Yoghi. “Quando avevamo queste strutture non abbiamo nemmeno imposto il prezzo al tavolo proprio per incentivare la clientela a stare da noi. Volevo solo far notare l’ingiustizia di aver subito il sequestro a febbraio quando, invece, altre attività hanno continuato ad utilizzare le loro strutture esterne simili alle nostre. Il permesso per le strutture chiuse esterne ad Ascoli non ce l’ha nesssuno“.

“Piazza Arringo viene continuamente stuprata con strutture imponenti, come quelle che vediamo spesso. Ultimamente abbiamo cercato di sensibilizzare i negozi del centro ad unirsi a questa battaglia. Nessuno ha risposto. Non capiamo il perchè”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 620 volte, 1 oggi)