ASCOLI PICENO –  Il centrocampista Daniele Greco uno dei titolarissimi di questa stagione appena terminata è ancora in certo sul suo futuro: “Spero di rimanere qui ad Ascoli, ma la decisione parte dalla società, qualche contatto c’è stato ma nulla di certo ancora. I mio obiettivo è rimanere ancora la stagione non è finita, c’è tempo per decidere.  Durante la stagione ho cercato sempre di dare il mio meglio per ottenere la riconferma.” E se invece non venisse riconfermato verso quale società è indirizzato? “spero ella riconferma la mia priorità è questa e nel caso non dovesse esserci allora mi guarderei intorno.”

Dovrebbe lasciare Ascoli il difensore Daniele Magliocchetti, che era arrivato a gennaio dopo il fallimento sulle tracce del difensore ci sarebbero Lupa Roma e Pistoiese.

Sul versante allenatori per Petrone invece sembrava fatta anche perchè il tecnico napoletano dopo la finale di Supercoppa del suo Bassano contro il Messina aveva rilasciato dichiarazioni che anticipavano un addio anche se come riportano i colleghi di  Corriere del Veneto, la direzione potrebbe non essere Ascoli ma una squadra di serie B. Per questo motivo invece si pensa ad Aldo Firicano che comunque resta uno dei possibili candidati alla panchina della Pistoiese, squadra fresca di promozione in Lega Pro, anche se Lucchese e Ascoli sondano il terreno.

Aldo Firicano  ex calciatore di Fiorentina, Cagliari e Udinese, ha iniziato la sua carriera di allenatore nella stagione 2004-05, con la Sestese, in Serie D, dove aveva appena concluso la sua carriera da giocatore, conquistando il  quinto posto e ai play-off di categoria, nel girone F, dove vengono eliminati,  Il campionato 2005-06, subentra alla guida della Biellese, in C2. Va al Südtirol, sempre in C2, andando a sostituire Marco Baroni, chiuderà la stagione al settimo posto. La stagione 2007-08, lo vede sempre alla guida dei biancorossi, dove chiude all’undicesimo posto. Poi firma un contratto con la Carrarese, in Lega Pro Seconda Divisione, dove è stato esonerato dopo la terza giornata di ritorno. Il campionato 2009-10, lo vede inizialmente senza squadra, per poi subentrare all’undicesima giornata sulla panchina del Poggibonsi,  con il quale conquista la salvezza ai play-out. Viene confermato alla guida dei giallo-rossi nella stagione successiva, venendo esonerato dopo 18 giornate.  Il 20 dicembre 2011 viene ufficializzato il suo ingaggio alla guida del Borgo a Buggiano inLega Pro Seconda Divisione, Il 25 giugno 2012 viene ingaggiato dalla Pro Patria con cui vince il campionato di Seconda Divisione. Il 16 febbraio 2014, viene chiamato a sedere sulla panchina della Pergolettese al posto di Salvatore Giunta esonerato dopo la sconfitta in campionato contro il Mantova.

.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 654 volte, 1 oggi)