ASCOLI PICENO – Il futuro tecnico bianconero Mario Petrone che non potrà essere ufficializzato fino al 30 giugno data in cui concluderà il suo rapporto con la Virtus Bassano, adotta un modulo spregiudicato, un 4-2-3-1 molto offensivo, ottimale per giocatori veloci e tenaci. Da Bassano potrebbero arrivare un trequartista essenziale per il  nuovo modulo e il centroavanti Berrettoni, non si esclude un ritorno dell’ex  Rosania che tanto piace a Petrone e che avrebbe voluto portare a Bassano. 

Il primo acquisto dell’era Bellini è il difensore Mengoni che ha già firmato.  Gli altri  giocatori nel mirino del DG Lovato sono lo stopper Carlo Pelagatti, il centrocampista   torinese Mattia Proietti  alla sua seconda stagione al Bassano 25 presenze per lui quest’anno e la punta Emanuele Berrettoni, il  bomber che ha raggiunto quota 20 gol in campionato e ha siglato anche i gol della vittoria in Supercoppa di Lega

L’Ascoli ha effettuato un sondaggio anche per un’altra punta, si tratta di Roberto Floriano, attaccante classe ’86 che quest’anno a Mantova ha raggiunto l’incredibile quota di 19 reti. Ma parola del suo procuratore, Andrea Banfiili  “il giocatore  è molto legato alla piazza, è contentissimo di restare e potrebbe andare via solo in caso di offerte da una grande piazza di Serie B“, a riportarlo è Tuttolegapro.com.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.009 volte, 1 oggi)