ASCOLI PICENO – Al Città di Ascoli, per i quarti di finale del campionato nazionale Lega Pro Berretti, l’Ascoli affronta l’Ischia battuta per due reti a zero nella gara d’andata in terra campana. I giovani bianconeri di mister Orsini vincono per 3a1, sfoderando una prestazione ottima, non hanno lasciato spazio ai gialloblu campani che hanno però colpito un palo e con alcune conclusioni bloccate da Ronchi sempre attento. Nella prima frazione gol di  Vallorani, poi un Giovannini scatenato che sfila tra gli avversari e offre un’assist al bacio per Minnozzi che davanti alla porta non sbaglia, poi nel secondo tempo tris con Minnozzi, il gol della bandiera al 45’ per un Ischia stordito. Ora nelle semifinali a Vercelli per puntare allo scudetto.

Il Presidente Bellini a vedere la gara con la moglie Marisa, il DG Lovato e il nuovo tecnico Mario Petrone, Cetteo Di Mascio responsabile del settore giovanile dell’Ascoli è molto soddisfatto della prestazione:”Molto soddisfatto,  hanno giocato bene, gol belli frutto del lavoro in allenamento, nervi saldi e concentrazione contro una squadra che non aveva nulla da perdere e attaccava, sono molto contento del lavoro e della prestazione dei ragazzi.”

Mister Orsini:”Un’impresa costruita all’andata, campo difficile più di mille tifosi e l’Ischia aveva sempre vinto in casa anche con formazioni come Lecce e Salernitana che potremmo incontrare in semifinale. Ora ci crediamo siamo arrivato che i fino in fondo dispiace per aver subito il gol alla fine siamo la migliore difesa in Italia. Non faccio giocare i classe’94 perchè o che gioci chi c’ha portato fin qui, poi Iotti e Giovannini ci danno na graande mano con la loro esperienza. Puntiamo a vincere.”

Minnozzi autore del terzo gol e che ha esordito in prima divisione con mister Destro:”Ringrazio tutti coloro che ci seguono e ci danno una grande mano, è andata bene proviamo a vincerlo. L’anno prossimo spero di migliorare e crescere.  Finchè sarò qui darò il massimo per questa maglia e questa città.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 820 volte, 1 oggi)