ASCOLI PICENO – Il primo atto della nuova era dell’Ascoli, sabato 31 maggio, alle  11:30, presso la Sala dei Savi di Palazzo dei Capitani in Piazza del Popolo, sono stati presentati presentati agli organi di informazione il nuovo marchio della Società e il progetto Scuola Calcio. Insieme al presidente Francesco Bellini e la consorte Marisa, il Direttore Generale Gianni Lovato e il Responsabile del Settore Giovanile Cetteo Di Mascio, c’era anche il neo rieletto Sindaco Guido Castelli.  Un marchio che ricorda il primo storico marchio dell’Ascoli e che all’interno contiene lo stemma del comune di Ascoli.


Il presidente Bellini: non può che essere contento e soddisfatto: “Giorno molto importante, l’inizio di una nuova era, speriamo ricca di successi.  Mi congratulo col sindaco e lo ringrazio per essere stato sempre vicino alla società. Il nuovo marchio è stato realizzato da mia moglie Marisa il quale ci ha impiegato moltissimo tempo ora sperando che piaccia a tutti, lo presentiamo. Marisa Bellini presenta i nuovo marchio: “Abbiamo voluto fortemente inserire nel marchio tre elementi: lo stemma del Comune dove figura la corona che per noi ha un grande significato,  il Picchio, simbolo di una famiglia e di un intero territorio piceno e marchigiano e che noi adoperiamo nelle altre aziende di famiglia e la forma che ricorda l’originale ai tempi di Del Duca.” 

Il presidente e il dg Lovato assicurano anche che nella prossima stagione i bianconeri saranno competitivi: agli acquisti già contruattalizzati di Berrettoni, Mengoni, il più forte difensore della categoria, come lo definisce Lovato e Lanni uno dei portier più richiesti anche in serie B  a breve saranno acquistati altri giocatoria anche ringraziato e invitato i tifosi:”Mi aspetto una grande risposta dalla tifoseria quando apriremo la campagna abbonamenti. Abbiamo bisogno del sostegno dei nostri tifosi e dell’amministrazione comunale.” 

Il sindaco Castelli: Esprimo la gratitudine a nome della città verso il presidente Bellini e la moglie Marisa che stanno facendo qualcosa di grande per la città. Come Sindaco di Ascoli so di avere una grande responsabilità, l’amministrazione sarà sempre al fianco della società anche nella questione stadio 

Oltre alla presentazione del marchio il Responsabile del Settore Giovanile Cetteo Di Mascio ha anche illustrato il nuovo progetto  sulla scuola calcio:Sono orgoglioso di poter lavorare in una città con un passato così glorioso e in una società seria ed ambiziosa. L’Ascoli rinuncierà all’iscrizione dei ragazzi fino ai 10 anni lasciando questo compito alle 12 società locali: Piccoli Diabolici, Atletico Azzurra Colli, Polisportiva San Mario, Pro Calcio Ascoli, Borgo Solestà, ASD Villa Pigna, Calcio Lama, Jrvs Ascoli, ASD Monticelli, ASD Porta Romana, Polisportiva Santa Maria, ASD Real Pagliare, ASD Sant’Antonio, che   in cambio danno a noi la possibilità di lavorare su quei ragazzi delle varie categorie che risulteranno più promettenti. L’accordo, di durata triennale ma destinato poi a proseguire, prevede anche altre attività collaterali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 966 volte, 1 oggi)