ASCOLI PICENO –  La tradizione di un evento molto sentito in città, continua. E’ stato un successo per il primo appuntamento dell’iniziativa “La Quintana entra a scuola”, con ‘lezioni animate’, promossa dall’Ente Quintana.

Circa 600 sono stati i piccoli alunni della scuola ‘Malaspina’ che la mattina  di giovedì 5 giugno, nel giardino del plesso, hanno accolto con entusiasmo i trenta figuranti della Quintana scelti tra i Sestieri di Porta Tufilla e Sant’Emidio (i due sestieri che territorialmente includono la sede della scuola) che hanno dato vita ad un mini corteo e ad una successiva esibizione degli sbandieratori, per poi andare ad illustrare nel dettaglio i vari aspetti della rievocazione storica, tra i tanti applausi dei presenti.

Lo scopo dell’iniziativa, che è partita proprio in occasione del Sessantennale della rievocazione storica ascolana, è quello di far conoscere ai bambini da vicino la Quintana con le sue immagini, i suoi suoni, la sua magia. Il tutto facendo entrare nelle scuole materne ed elementari della città figuranti, musica, colori e bandiere. Con la possibilità anche di ammirare, da vicino, un cavaliere col suo destriero, così come è accaduto questa mattina alla ‘Malaspina’ grazie alla collaborazione con il ‘Centro Ippico Piceno’ che ha messo a disposizione un cavallo. Insomma, un modo per avvicinare le nuove generazioni alla storia e, in particolare, al Medio Evo. A questa prima tappa di ‘lezioni animate’ ne seguiranno altre anche nel corso dell’anno scolastico 2014/2015.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 229 volte, 1 oggi)