ASCOLI PICENO –  Tanti eventi in un solo spettacolo al Ventidio, sabato 7 e domenica 8 giugno, con inizio alle 20.45

“L’essere Donna” viene festeggiato con “Molly”, gran galà di danza interamente dedicato al mondo femminile. Il nome dell’iniziativa è un omaggio alla mamma di Garrison, co-direttore artistico della manifestazione, che esprime “grande rispetto per la sua figura. Una persona positiva, che ci ha trasmesso sempre ottimismo e serenità. Lei non è mai stata triste,  non l’ho mai vista piangere. Sono stato fortunato ad averla. Lei ora è qui con me , ma vive in Florida per essere vicina a mia sorella.”

Tina Nepi festeggia, invece i trenta anni di insegnamento e sottolinea come “anche per me, mia madre è stata un punto di riferimento e me la ricordo ancora con molto affetto. Avevo trenta anni quando la persi. Questo spettacolo è un omaggio alla donna in tutti i suoi aspetti: la donna in carriera, la mamma, la vittima dell’Olocausto, la sportiva, la donna del cinema e le vittime delle tante violenze. Anche l’Inno Nazionale diventerà “Sorelle d’Italia”.

Tra le protagoniste, Roberta Macrì, giovane artista messinese vicina alla danza da quando aveva quattro anni . Dal 2011 un brutto incidente d’auto l’ha resa paraplegica. Nonostante tutto, continua a danzare con la sedia a rotelle dimostrando la sua tenacia e la passione per far valere i diritti di tutti. “Voglio comunicare la mia gioia di vivere”, afferma “e sottolineare la lotta contro le barriere architettoniche che rendono la vita difficile a molti”. La ragazza sarà premiata da Luigi Contisciani, presidente Bim Tronto, che ha creduto molto a questa iniziativa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 397 volte, 1 oggi)