OFFIDA – Nella mattinata del 16 giugno, ad Ancona, presso la sede regionale di Palazzo Leopardi si è tenuto un incontro con tutti i Centri di educazione ambientale delle Marche e i coordinatori delle reti territoriali.

Al centro “Giano” del Comune di Offida – rappresentato dall’assessore all’Ambiente Roberto D’Angelo – è stato consegnato l’attestato Cea (Centro di Educazione Ambientale) valido per il triennio 2014-2016. Il centro di educazione ambientale offidano s’inserisce in un sistema economico/ambientale organizzato in prevalenza sui lavori dell’artigianato e della produzione agricola, specializzato in prodotti tipici quali il vino e olio al territorio offidano è stato, difatti, riconosciuta nel giugno 2001 la DOC, oltre ad essere sede dell’Enoteca Regionale.

«Hanno confermano il nostro centro – commenta D’Angelo – e attraverso questo documento riusciremo a partecipare ai bandi in merito ai progetti ambientale».
Presente all’incontro anche la cooperativa Oikos che gestisce il centro Giano e la coordinatrice Antonella Nonnis.

Durante la mattinata si è fatto il punto del sistema regionale di informazione, formazione ed educazione ambientale, soprattutto in considerazione della recente approvazione del Piano triennale 2014-2016 da parte dell’Assemblea legislativa ed è stato illustrato il bando di concessione contributi ai progetti di rete dei Cea per l’annualità 2014-2015.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 187 volte, 1 oggi)