SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Proprio mentre Mediaset spediva in soffitta il “Karaoke” dopo un’ultima annata affidata a Giuseppe Fiorello con pessimi risultati, su Telemontecarlo un format pressoché identico prendeva vita e veniva affidato a Toto Cutugno.

Rosario Fiorello aveva preso in mano la trasmissione nel 1992, con la prima puntata andata in onda il 28 settembre. Un esordio in sordina, l’iniziale volontà di cancellare la striscia una volta terminato il materiale registrato. Poi l’ascesa, sorprendente, graduale, devastante. Il “Karaoke” divenne fenomeno televisivo, tanto da prevedere una scontata conferma nella stagione 1993-1994 e uno spin-off in prime time, denominato “Superkaraoke”.

Al terzo anno il già citato passaggio di testimone da Fiorello ad uno spaesato Fiorellino, prima che Beppe diventasse un affermato attore. Esiti pessimi e chiusura inevitabile.

Il genere tuttavia continuò ad espandersi altrove. Show itinerante nelle piazze italiane, su Tmc “Sei forte” seguì le orme del prodotto originale approdando nel 1996 anche a San Benedetto. Qui Cutugno registrò una serie di puntate in Piazza Giorgini.

All’epoca l’emittente di Cecchi Gori tendeva a strizzare ripetutamente l’occhio ai colossi Rai e Mediaset, offrendo un palinsesto assai simile a quelli delle più importanti reti nazionali.

Al contenitore per ragazzi “Ciao Ciao” (Italiauno), il terzo polo rispose con “Zap Zap”. Per non parlare de “I magnifici di Tmc”, chiaramente ispirati ai celebri “Bellissimi di Retequattro”.

Ideato da Franco Nisi (oggi pilastro di Radio Italia) e Popi Minellono, “Sei forte” passò quasi inosservato, ottenendo una scarsissima risposta da parte del pubblico.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 907 volte, 1 oggi)