FOLIGNANO – Uno scenario mozzafiato ai margini della selva oscura. Così si presenta “Inchiostro Nero – il recital“, tratto dall’omonimo volume realizzato da Luca Capponi e Tuco Ramirez ed edito da Lìbrati.

Lo spettacolo è un viaggio dentro ai recessi dell’anima, dentor il tunnel della malattia che scuote l’esistenza, alla ricerca di una luce che sembra sempre troppo lontana, persa tra horro, noir  e racconto psicologico. L’appuntamento è per il 10 luglio alle 21 in quel di S. Benedetto di Folignano, luogo spettacolare e sconosciuto ai più, a cinque minuti da Ascoli.

L’assessore alla Cultura del comune di Folignano, Matteo Terrani plaude all’iniziativa “realizzata con alcuni amici di Folignano e alla quale crediamo molto” mentre Mimì Giovannozzi, dell’editrice Lìbrati ricorda “la fiducia che abbiamo dato a questo geniale autore e finora la lungimiranza di Giorgio Pignotti è stata premiata. Il primo libro di Luca è andato bene e puntiamo molto su questa seconda opera”.

L’autore Luca Capponi ringrazia Pignotti e Giovannozzi e ricorda che “il recital e il libro sono commistioni tra diversi generi. Possiamo parlare di una discesa negli abissi dell’animo umano e la location si presta molto, perchè è una metafora visiva proprio del libr, il buoi. Ma nonostante tutto, alla fine c’è uno spiraglio di luce. Dedicheremo lo spettacolo a Eli Wallach, indimenticato interprete di Tuco Ramirez de “Il Buono, il brutto e il cattivo”, il capolavoro di Sergio Leone e mio pseudonimo ormai storico”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 650 volte, 1 oggi)