ASCOLI PICENO – Oltre 350 mila euro a disposizione per le imprese artigiane del settore artistico e tradizionale che abbiano in programma l’ammodernamento dei laboratori o investimenti in nuove tecnologia, marketing e comunicazione. “La Cna di Ascoli e Fidimpresa Marche – spiega Luigi Passaretti, presidente della Cna Piceno – sono a disposizione per seguire le imprese interessate. Come Cna siamo convinti, e le varie azioni come la Quintana e il Centro degli Artigiani di Ascoli ne sono testimonianza, che artistico, tipico e accoglienza siano un valiore aggiunto imprescindibile per lo sviluppo del territorio, sia sulla costa che nelle città d’arte dell’entroterra”.

Il 24 giugno nelle Marche si è aperto il bando 2013 della legge regionale 20/03 che prevede contributi per la tutela dell’artigianato artistico, tradizionale e tipico di qualità. Le imprese artigiane che svolgono attività artistiche possono finanziare la realizzazione di programmi di investimento. Saranno ammessi ad agevolazione gli interventi realizzati a partire dal 1° gennaio 2013 relativi alle seguenti spese: Ammodernamento, ristrutturazione e mantenimento dei laboratori e delle attrezzature. “Sostenere le nostre imprese – aggiunge Barbara Tomassini, presidente provincia di Cna Artistico e tradizionale – vuol dire dare un’opportunità enorme a tutto il territorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 113 volte, 1 oggi)