ASCOLI PICENO – Un libro per ricordare 64 anni di lavoro alla Carbon. È opera di Giampiero Giorgi, che ha raccolto le testimonianze di quanti trovarono un impiego alla Sice, poi Elettrocarbonium, infine SGL Carbon, per comporre una memoria collettiva legata a quell’area oggi in mano a Restart spa e sulla cui riorganizzazione non si hanno ancora le idee molto chiare.

Il libro mette insieme una serie di interviste realizzate dallo stesso Giorgi a diversi dipendenti assunti alla Carbon a partire dagli anni ’50 fino ai giorni nostri. Un lavoro utile per non dimenticare e raccontare quello che è accaduto alle generazioni future, che si chiederanno cosa succedeva in quel sito oggi abbandonato.,

Per mantenere memoria di ciò che è stato – afferma Giorgi – ho pensato di far parlare chi ci ha lavorato ricordando fatti, aneddoti e curiosità, ricostruendo per quanto è stato possibile una parte di quegli anni e di quel luogo, infatti i racconti partono con gli assunti in azienda dai primi anni cinquanta fino ai giorni nostri. Sono racconti semplici di persone semplici ma orgogliose del proprio lavoro e attaccate a quel lavoro, pesante e pericoloso ma che li aveva messi nell’ascensore sociale. Per sintesi, una volta assunti tutti si sposavano, compravano la casa e la macchina. Di quel sito probabilmente non resterà molto, ma almeno un libro sulla vita lavorativa dei dipendenti Elettrocarbonium proverà a mantenere nel tempo ciò che è stata la SICE come amichevolmente viene ancora chiamata ad Ascoli Piceno.

“Pezzi di Carbon” è attualmente disponibile presso la Libreria Rinascita, la Libreria Prosperi e presso alcune edicole cittadine, elencate nel blog dedicato al libro.  http://giampierogiorgi.ilcannocchiale.it/

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)