ASCOLI PICENO – L’Unità operativa di otrorinolaringoiatria dell’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno, gestita dal Direttore ff Dr.
Andrea Ciabattoni ha accolto l’équipe chirurgica libanese di Beirut, rappresentata dal Direttore, Dr. Nader Kharouf e dal suo collaboratore Ahmad Alhassan.

Motivo della visita, una giornata didattica sull’utilizzo del Laser al Tullio Revolix nel trattamento delle patologie da apnee ostruttive del sonno e delle malattie tumorali del distretto laringeo di cui l,UO di  Otorinolaringoiatria di Ascoli vanta ampia casistica chirurgica (circa 100 interventi) nel panorama nazionale.

ll laser al tullio può essere utilizzato con due diverse tecniche, la vaporizzazione e la vaporesezione  mediante particolari fibre che consentono una estrema precisione nel taglio e un ottimo controlo del sanguinamento con minimo coinvolgimento dei tessuti vicini, ridotto rischio di complicanze e modesto  discomfort post-operatorio.

Basti pensare che, fino a qualche anno fa, un paziente affetto da neoplasía della corda vocale doveva rimanere ricoverato per diverse settimane, con il disagio della tracheotomia e le conseguenze ad essa legate (posizionamento cannula tracheostomica, perdita della voce, tosse). Attualmente invece l,intervento di asportazione della corda vocale effettuato con il laser altullio consente la dimissione dopo soli due giorni.

ll Direttore dell’Area vasta 5, Dr. Massimo del Moro, grazie al quale siè potuta svolgere questa importante  iniziativa, ha così commentato:”La giornata operatoria si è conclusa nel tardo pomeriggio con ampia  soddisfazione dell’équipe medica libanese e di quella italiana, la quale è stata a sua volta invitata a sostenere un corso di formazione nel prossimo autunno a Beirut.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 200 volte, 1 oggi)