ASCOLI PICENO –  Nuovo intervento degli agenti della questura ascolana contro il traffico di stupefacenti . La Squadra Mobile di Ascoli Piceno, con la collaborazione della Squadra Mobile di Teramo, ha concluso ieri con l’arresto di un Nigerino, un’altra operazione antidroga contro il traffico di sostanze stupefacenti lungo la riviera adriatica.

L’operazione, scaturita a seguito dell’intensificazione dei servizi antidroga lungo la riviera abruzzese e marchigiana, ha permesso di trarre in arresto nel pomeriggio di ieri, a Giulianova, Fauzi Abd Ellah,   Nigerino di anni 30, irregolare sul Territorio nazionale, in quanto trovato in possesso di 120 gr. di eroina.

L’intensificazione dei servizi antidroga attuati dalle Squadre Mobili delle Questure di Ascoli Piceno e Teramo, ha permesso di intercettare Fauzi Abd Ellah nei pressi della Stazione di Giulianova, in chiaro atteggiamento sospetto.

Dopo essere stato identificato, Fauzi Abd Ellah riferiva agli uomini della Squadra Mobile di esser appena giunto nella località balneare proveniente da Napoli.

L’insofferenza chiaramente manifestata durante il normale controllo di polizia faceva comprendere ai poliziotti che il motivo dell’arrivo a Giulianova fosse ben altro anche in relazione sia alla sua irregolarità sul territorio nazionale e soprattutto perché non aveva al seguito nessun bagaglio.

Nella convinzione che si trattasse di un corriere della droga , dietro autorizzazione del Pubblico Ministero dr. Giovagnoni, Fauzi Abd Ellah veniva condotto presso l’Ospedale Civile di Teramo per essere sottoposto a visita medica finalizzata al rinvenimento di ovuli.

L’intuizione degli operatori della Squadra Mobile era confortata dal rinvenimento e successivo sequestro di due ovuli contenenti gr. 120 di eroina di ottima qualità, droga che sarebbe stata immessa sul mercato rivierasco e che, opportunamente tagliata, avrebbe fruttato circa 15.000 €uro.

Gli investigatori ritengono che Fauzi Abd Ellah sia un corriere della droga assoldato dalle organizzazioni malavitose Partenopee, sempre più interessate al ricco mercato rivierasco.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 378 volte, 1 oggi)