OFFIDA – A distanza di qualche settimana, si tirano le somme sul Festival del Cibo dei Borghi più belli d’Italia che si è tenuto a Offida, tra l’11 e il 20 luglio. L’evento, promosso dal Comune, dalla Cooperativa Oikos e dall’Associazione dei Borghi più Belli d’Italia, ha avuto come protagonisti, per dieci giorni, i prodotti tipici e le ricette tradizionali di 20 bellissimi borghi italiani.

“Un successo – commenta il presidente dell’ Oikos, Mario Sergiacomi – abbiamo accolto tra gli stand, una media di oltre 2 mila persone al giorno”.

Merito degli stand che hanno fatto conoscere le tipicità enogastronomiche regionali, ma anche grazie a gli eventi collaterali che si sono svolti in concomitanza del Festival: importanti convegni e conferenze e laboratori per adulti e bambini. Anche l’apertura di tutti i musei ha attirato parecchi turisti, provenienti dalla costa, sintomo che il binomio arte-enogastronomia è sempre vincente.

Inoltre, fondamentale è stata la collaborazione dei ristoratori di Offida, unitisi in associazione, che si sono alternati, presentando diverse leccornie nel loggiato che si trova al primo piano del Comune.

“Questa è stata un’edizione importantissima – conclude Sergiacomi –  abbiamo provato a fare un salto di qualità per rendere più dinamica e accattivante la manifestazione. Crediamo in questo evento. Nonostante il tempo non sia stato clemente, è stata forte la risposta dei turisti e alcuni di loro hanno potuto pedalare sulle colline picene (tour bike) facendo tappa nelle cantine per un assaggio di vino e prodotti tipici.Vi aspettiamo il prossimo anno, consapevoli di dover/poter fare, ancora di più”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 161 volte, 1 oggi)