ASCOLI PICENO –  Otto giorni dedicati alla perla dell’enogastronomia ascolana. Il gusto inconfondibile dell’oliva ascolana e di altri 24 piatti locali di alta qualità caratterizzeranno la seconda edizione di “Ascoliva Festival”, il Festival mondiale dell’oliva ripiena all’ascolana che si svolgerà ad Ascoli Piceno dal 9 al 17 agosto 2014.

Presentata questa mattina nella sala De Carolis di Palazzo Arengo dall’associazione Ascoliva, dagli assessori comunali Fortuna e Filiaggi, dal presidente del consiglio comunale Fioravanti e dal presidente del Consorzio di tutela dell’oliva ascolana del Piceno dop, l’iniziativa si pone come principale obiettivo quello di consolidare il ruolo di Ascoli come capitale dell’oliva e di promuovere sempre di più la città attraverso il suo principale prodotto enogastronomico.

Nella cornice di piazza Arringo, in pieno centro storico, sarà pronto ad accogliere migliaia di visitatori il nuovo Villaggio dell’oliva, che ospiterà dodici produttori locali di oliva all’ascolana (selezionati attraverso un bando pubblico) e degli altri piatti tipici del territorio oltre ad altri produttori di prodotti tipici locali, eventi cultural-gastronomici, musica ed altre iniziative. I visitatori, semplicemente acquistando un ticket, potranno scegliere tra le degustazioni a disposizione e cenare nel suggestivo Giardino dell’oliva, all’interno del palazzo comunale. Nel corso della manifestazione sarà anche inaugurato il monumento all’oliva realizzato dallo scultore Alessandro Virgulti.

Dopo le oltre 24 mila degustazioni della prima edizione, Ascoliva Festival replica con un claim che non lascia spazio alle interpretazioni: “Non c’è fritto che tenga!”.

Questa seconda edizione vede sempre in prima fila il Comune di Ascoli al fianco dell’organizzazione, oltre al patrocinio della Regione Marche, della Camera di Commercio di Ascoli e del Consorzio universitario piceno.

Il Villaggio dell’oliva, in piazza Arringo, avrà un’ampia area degustazioni che ospiterà i 12 produttori partecipanti e che sarà integrata da minicasette di espositori di altri prodotti tipici locali. Previsto, poi, il Giardino dell’oliva, ovvero il giardino del palazzo comunale che ogni sera sarà trasformato in una elegante e suggestiva area degustazioni per i visitatori del Villaggio dell’oliva. Ci sarà, poi l’area artistica, che ospiterà le opere dello scultore Alessandro Virgulti, di fronte all’area culturale, con esposizione di immagini storiche legate all’oliva e con lo spazio per gli incontri e laboratori.

Nei nove giorni di Ascoliva Festival non mancheranno anche momenti importati di dibattito, approfondimento e cultura: quasi ogni sera, infatti, sono previsti incontri con esperti, come il professor Leonardo Seghetti, presidente del Consorzio tutela dell’oliva ascolana del Piceno Dop, il professor Roberto Bruni, agronomo, e il dottor Mauro Mario Mariani, nutrizionista. In programma anche una divertente gara tra massaie.

Sarà, inoltre, possibile ammirare un’interessante documentazione sulla storia dell’oliva gentilmente messa a disposizione dalla ditta Tempera.

Il programma culturale e gastronomico della manifestazione si integreranno, proprio per garantire una proposta il più possibile variegata, con gli eventi serali organizzati, nel periodo dal 9 al 17 agosto, dall’Amministrazione comunale. Tra questi, la Notte dei desideri, domenica prossima, 10 agosto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 340 volte, 1 oggi)