ASCOLI PICENO – I lavoratori della Coalac sono contrari alla riconversione del sito. Durante l’assemblea di ieri, i dipendenti ascolani hanno ribadito la volontà di continuare a produrre latte fresco nello stabilimento di Marino del tronto.

Davanti al Vicepresidente della Regione Marche Antonio Canzian e al sindaco Castelli, è stata ribadita la netta contrarierà dei lavoratori alla presunta riconversione dello stabilimento. “Qui abbiamo sempre lavorato e qui continueremo a lavorare”, hanno ripetuto.

La cooperativa del latte è intenzionata a chiudere la produzione di latte ad Ascoli e mandare tutti i lavoratori nella sede di Jesi a partire dal primo settembre. Il presidente di Coalac Giuliano De Santis ricorda, inoltre, che si sta aspettando di conoscere il piano industriale già dal 2013, ma finora niente è stato rivelato. “Si sospetta che è stato già tutto deciso da tempo”,  affermano i lavoratori. “Soltanto davanti ad un piano industriale credibile possiamo tornare a dialogare.”

Il Vicepresidente Canzian ha ricordato “l’impegno della regione a scongiurare la chiusura dello stabilimento. Bisogna lavorare tutti nella stessa direzione, senza distinzione di colore politico. Stiamo già lavorando per la piena produttività del sito. Speriamo che la cooperlat non faccia muro, altrimenti la loro decisione sarà irreversibile.”

“Perché,” si chiedono ancora i dipendenti, “non è stata mai presa in considerazione la vendita dello stabilimento di produzione alla Coalac?” I lavoratori ribadiscono pienamente il loro desiderio di continuare a lavorare ad Ascoli.

Lunedì prossimo, in Regione ,è previsto un nuovo incontro con tutte le parti in causa. “E’ a rischio l’intero indotto zootecnico della provincia”, evidenziano allarmati i lavoratori, “perché in futuro non ci saranno più nemmeno allevamenti e la produzione di latte fresco sarà fatta soltanto altrove.”

Molti gli esponenti politici che hanno partecipato all’incontro: i consiglieri regionali Camela, Trenta e Natali, il presidente della Provincia Celani, il presidente del consiglio comunale Fioravanti, i consiglieri comunali  Bono, Ameli, Bellini, Allevi, Cacciatori e Tamburri e il deputato Pd agostini.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 299 volte, 1 oggi)