ASCOLI PICENO –  Una buona notizia per la città di Ascoli.
Oltre 500mila euro (516.660,00) sono stati assegnati per la riqualificazione del  ponte di S. Filippo. Le “fatiche” romane del sindaco Castelli consentiranno agli ascolani di beneficiare di un ulteriore finanziamento che, sommandosi a risorse comunali, potranno consentire uno straordinario progetto di riqualificazione del ponte che rappresenta l’ingresso storico in città da est.
Interessato dall’alluvione del dicembre 2013, il ponte è rimasto chiuso per alcune settimane mentre si procedeva a dei primi lavori di messa in sicurezza della struttura che risale al XIV° secolo.
Nel 1453 fu interessato da un crollo parziale e venne sostituito da un altro costruito nel 1471 che, a sua volta, nel 1528 dovette essere restaurato a causa del crollo di un’arcata.
Da allora si sono succeduti altri interventi fino a quelli per adeguarlo, il secolo scorso, alle esigenze del traffico.
Importante arteria  di collegamento tra Monticelli e il quartiere di  S. Filippo e il centro cittadino, la riqualificazione del ponte, è stata una delle priorità in agenda del sindaco Guido Castelli che, in questi mesi, ha ripetutamente sollecitato il Ministero e la Presidenza del Consiglio perché venissero stanziati dei fondi per il suo recupero.
“La riqualificazione del ponte di S. Filippo – dice il sindaco Castelli – è una priorità del governo cittadino per garantire sicurezza agli automobilisti e ai cittadini che quotidianamente vi transitano. Ora, con il progetto, già predisposto dall’ing. Pierluigi Pelliccioni, procederemo alla sua definitiva messa in sicurezza e all’allargamento della sede stradale per consentire la realizzazione anche di una pista ciclabile. Inoltre il ponte potrà diventare un altro dei richiami turistici della città”.
Soddisfazione è  stata espressa anche dall’assessore ai Lavori Pubblici, Valentino Tega.
“Con questi ulteriori fondi potremo procedere al consolidamento del ponte e alla sua  riqualificazione con l’ampliamento della sede stradale. Il grande lavoro del sindaco Castelli ha permesso di sbloccare dei  fondi che si aggiungono così a quanti erano già stati stanziati dal Comune  e  che portano a 1,3 milioni di euro il costo dei lavori nella zona. Con gli interventi posti in essere dall’Amministrazione Comunale nell’immediatezza degli eventi meteorologici, si  era infatti  provveduto al consolidamento della scarpata e ai lavori d’urgenza sul lato  fiume”.
Intanto prosegue l’impegno del primo cittadino ascolano per sbloccare il finanziamento di 700mila euro per il recupero delle Terrazze.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)