ASCOLI PICENO – Dal 28 settembre al 4 ottobre, si terrà la terza edizione dell’iniziativa”Traguardo prevenzione“, realizzata grazie alle sinergie fra l’associazione Iom di Ascoli Piceno (assistenza domiciliare gratuita ai malati oncologici) – che si fa interprete dei bisogni della comunità e mette a disposizione le sue risorse soprattutto umane –  e i Reparti di Radiologia e Oncologia dell’Asur Area Vasta n.5, che, a titolo di volontariato, assicurano le necessarie professionalità.

Coinvolta per questa edizione, oltre ad Ascoli, anche città di Offida, ove da anni funziona un punto Iom, per dare all’iniziativa una proiezione verso la vallata del Tronto.

“Abbiamo aderito con grande entusiasmo alla iniziativa – commenta l’assessore Piero Antimiami –  che vede Offida al centro del traguardo della  prevenzione. Si tratta di una manifestazione lodevole nell’ambito medico e sociale in quanto lo Iom ha saputo coinvolgere le associazione che operano nel territorio. Un appuntamento al quale Offida, anche come rappresentante dell’Unione dei Comuni della Vallata, farà da cassa di risonanza. La Casa della Salute della nostra città è un ambiente ideale per promuovere la sensibilizzazione e la prevenzione”.

Dello stesso parere il coordinatore della Casa del Volontario, Giancarlo Antonelli, che sottolinea presenza di volti diversi e varie associazioni: “Una prova concreta di quello che può essere la Casa del Volontario”.

Per Ludovica Teodori, presidente Iom, in questo periodo certe situazioni diventate molto pesanti, soprattutto dal punto di vista della socializzazione e occorre prendersi cura del paziente, non solo dal punto di vista medico. Oltre che essere giunto alla terza edizione il “Traguardo prevenzione” hanno trovato a Offida un’esperienza diversa, il lavorare insieme.

Il primo appuntamento si terrà il 28 settembre, con un’escursione alla ricerca di erbe spontanee in ambiente collinare e campestre sui sentieri di Naturalmente Offida, organizzata dall’associazione culturale “Offida Nova” con l’associazione “Chi mangia la foglia”, in collaborazione con Cai Ascoli e le associazioni Comodo Sport, D’lu Mont. Le iscrizioni saranno possibili dalle 8 del mattino (costo 10 euro che comprende: guida di un esperto, maglietta, borsa e ristoro) e si partirà alle 10 da Piazza del Popolo e si concluderà alla Vinea, dove, grazie ai prodotti donati dalla ditta Sabelli, e alla collaborazione con l’associazione dei ristoratori offidani, verrà offerto un pranzo a tutti i partecipanti.

Nell’edizione 2014 la prevenzione del tumore al seno riguarderà soltanto le donne di età compresa fra i 40 e i 50 anni. Questa scelta è dettata da vari motivi: l’età delle donne colpite da questa patologia si va progressivamente abbassando a livello sia nazionale che locale; questa fascia di età non rientra nello screening che realizza la Sanità Pubblica; l’esperienza dell’anno passato ha mostrato che il 63% delle 130 donne sottoposte a mammografia si colloca proprio fra i 40 e i 50 anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 267 volte, 1 oggi)