ASCOLI PICENO –  Davanti ai quattromila paganti, l’Ascoli non inverte la rotta negativa che da qualche settimana sembra aver intrapreso. Solo il gol di Carpani al 44 esimo del secondo tempo che  di tenacia infila in rete una palla messa al centro da Altinier  salva i bianconeri da quella che poteva essere la seconda sconfitta consecutiva. Primo tempo a senso unico, Mustacchio spreca troppo e Perez non realizza il gol quando si trova solo davanti a Brunelli.

Arbitraggio insufficiente che ha lasciato correre troppo il gioco: interpretazioni diverse per le due squadre. Sei gli ammoniti nell’Ascoli al termine. Berrettoni fa quel che può viene poi sostituito da Giovannini nel secondo tempo che ha qualche bel lampo ma perde troppo spesso palloni. Chiricò il più attivo dei bianconeri: gran primo tempo si spegne un pò nella seconda frazione di gara come tutta la squadra.

Ci si aspettava una reazione diversa dopo la sconfitta di Ferrara ma ci sono difficoltà in fase di finalizzazione, un Prato più cinico va in gol con Fanucchi nella ripresa e cerca di mantenere il risultato invariato fino al termine quando solo la volontà e la tenacia dei subentrati regala ai tifosi un pareggio ormai inaspettato.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 708 volte, 1 oggi)