ASCOLI PICENO –  Il tecnico del Prato il primo ad arrivare in sala stampa analizza il match e  giudica meritato il pareggio dell’Ascoli.

Esposito: “Fase iniziale non bellissima, palleggio come arma per guadagnare campo siamo mancati in attacco e abbiamo concesso occasioni importanti. nella ripresa siamo saliti di ritmo e abbiamo guadagnato campo, avrei voluto rischiare di fare il secondo gol invece c’è stato il pareggio abbiamo cercato di fare la nostra gara. Sul gol del pareggio, il difensore sulla riga la stoppata e Carpani ha infilato in rete, un gesto tecnico sbagliato avrei preferito un autorete ma l’Ascoli meritava il pareggio. Il portiere ha risposto alla grande, Bocalon è un giocatore importante per noi ma lo dobbiamo far giocare quando serve.  Una cultura difensiva relativa, siamo due squadre propositive. Tutti possono perdere e vincere succede in tutti i campionati ma soprattutto in questa categoria.Un calcio con ritmii di gioco diversi rispetto ala serie A, chi si adegua ha vantaggio.”

Mister Petrone analizza invece l’arbitraggio :”Una partita dove è bastato  inserire un giocatore (Rossi) e spostare Avogradi a destra per rivedere il gioco espresso fino a qualche settimana fa, due punti che abbiamo lasciato per strada ma prestazione d’orgoglio, di dignità. Quello che è successo oggi beh spero che Mengoni si a scivolato sul gol se non fosse cosi è grave ma abbiamo una società forte ma abbiamo dei principi morali, non è giusto quello che è successo  oggi in campo vedere sei ammoniti nell’Ascoli e non vedere Pasa che atterra Berrettoni lanciato in area non va bene. Sto vedendo cose gravi ed è giusto che la Federazione vada a rivedere questi episodi, noi lavoriamo nel quotidiano, c’è la società che fa il suo lavoro ma i nostri ragazzi devono essere trattati a parità d giudizio e lo dico con l massima serietà, trovare continuità dopo certi episodi è difficile. Una grande prestazione dei miei ragazzi non bisogna mettere pressioni inutili siamo solo alla sesta giornata. Abbiamo tirato diciannove volte in porta, tredici da fuori e sei in area abbiamo sciupato molto ma devo vedere come si è espressa la squadra.”

“C’è stato un macigno che ci è  caduto addosso e la squadra ha reagito bene e ha pensato a cambiare il risultato la squadra ha dato il massimo per ottenere il massimo risultato.Speriamo di essere più cinici la prossima volta.”

La mancanza di Addae a centrocampo ha costretto a rivedere i due nel mezzo, Gualdi ha vinto il ballottaggio con Carpani che però appena chiamato in causa ha dimostrato di essere davvero al top, autore del gol del pareggio:”Si ma  sia io che Gualdi siamo due giocatori di inserimento. Sull’arbitraggio non dico nulla. il difensore ha lasciato la palla li c’ho creduto ho fatto gol, sarebbe stata dura perdere in casa ancora di più, questo punto arrivato nel finale importante. Oggi abbiamo fatto una bella prestazione. Abbiamo avuto una bella reazione.Oggi il mio gol è arrivato da una bell’azione ma tutti i subentrati in campo hanno cambiato la partita. dedico il gol a tutta la mia famiglia, chi mi sta vicino e la mia ragazza. Vorrei dedicarla ala sud ma avrei voluto fosse stato  il gol della vittoria.”

Rossi: “ Con la Spal stavamo soffrendo per l’uomo in meno oggi è cambiato l’atteggiamento della squadra, abbiamo fatto una bella prestazione soprattutto il primo tempo, son contento dei complimenti del Mister ma penso solo ad allenarmi, oggi s’è giocato sulle fasce ed è il mio ruolo. Oggi volevamo la vittoria ma non siamo riusciti a buttarla dentro, siamo contenti di averla ripresa ripartiamo dalla prestazione. Nel secondo temo ho avuto qualche crampo la prima vera partita e sono ancora senza benzina.”

Altinier non ancora al cento per cento:”Si purtroppo è da maggio che non faccio partite non so quando sarò in condizione ci vuole un pò di tempo. Mii sto ambientando anche una mezz’ora come oggi, devo riprendere un pò l’occhio sui movimenti son contento di aver contribuito al pareggio ‘è stata una buona reazione. MA i gol si sbagliano abbiamo creato tanto a volte è questione di centimetri, certo che avremmo voluto vincere. Quando sono entrato abbiam giocato con due punte mi son trovato bene con Perez, potevamo anche trovare il vantaggio.”

Il Pisa che ha perso contro il Pro Piacenza lascia la classifica ancora corta:”si è difficile che ci siano squadre che partono subito è un campionato equlibrato rimanere attaccati al treno fino alla fine è importante.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 758 volte, 1 oggi)