CASTEL DI LAMA – Prende il via, giovedì 2 ottobre, a Castel di Lama il Festival del Peperoncino Piceno, promosso dall’azienda agricola Valesi con collaborazione con la Coldiretti Ascoli Fermo, Camera di Commercio, Comune e Pro Loco.

Una “quattro giorni” di iniziative con gli stand di degustazione che apriranno i battenti dalle ore 19.30 e un maximercato di Campagna Amica con il meglio delle produzioni di qualità del territorio che sarà attivo nelle giornate di sabato 4 ottobre e domenica 5.

Nei gazebo degli agricoltori della Coldiretti sarà possibile anche acquistare i peperoncini coltivati dall’azienda agricola che ha ideato la manifestazione, condotta da due giovani, Valerio Alesi e Barbara Rosati. L’impresa lamense, sottolinea Coldiretti Ascoli, è un interessante caso di start up. Valerio lavora alle poste mentre Barbara fa l’avvocato. Hanno però la passione del peperoncino, con sette piante amorevolmente coltivate sul balcone di casa. Un interesse che li prende sempre di più, tanto da spingerli a rivolgersi agli uffici della Coldiretti per chiedere consiglio su come estendere la coltivazione.

Nasce così l’azienda agricola Valesi, con un terreno di circa seimila metri quadri nella zona di Castel di Lama. Si parte da 300 piante ma nel giro di un anno sono già passati a 1000, con oltre cento varietà di peperoncino coltivate e vendute direttamente ai consumatori. Il prossimo obiettivo è quello di estendere ulteriormente la produzione e avviare un processo di trasformazione del prodotto.  

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 827 volte, 1 oggi)