ASCOLI PICENO –  Un progetto che ha avuto l’avvio nel 2007 e che ieri ha avuto il suo culmine con l’inaugurazione ufficiale, davanti ad autorità civili e al mondo dell’imprenditoria.

“Villa Tofani”, la sede delle startup ascolane e dell’innovazione è stata inaugurata ieri pomeriggio. L’edificio è stato ristrutturato con fondi provinciali ed europei  per una spesa di oltre 1,4 milioni. Ospiterà, inoltre, il “distaccamento” ascolano dell’Istao di Ancona specializzato nell’alta formazione, Hub 21 (la società, costola di Confindustria Ascoli per la creazione del polo scientifico all’ex Carbon), i ragazzi partecipanti al corso per start up “SpeedAp” e i ricercatori di Tecnomarche.

Sodisfazione da parte del presidente della Provincia, Piero Celani che afferma che, “la riapertura di questo centro rappresenta  un segnale di speranza dopo la chiusura della Carbon che nel bene e nel male è stata, per oltre cento anni, un punto di riferimento per la nostra città”.

Già da lunedì la struttura sarà attiva e i futuri imprenditori potranno sperimentare e ideare nuove proposte per rilanciare il Piceno, in sofferenza ormai da molti anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 407 volte, 1 oggi)