ASCOLI PICENO –  “Dopo 60 anni, finalmente vediamo coronato il nostro sogno”. Così, grazie all’impegno economico e non solo, di alcuni ex atleti, che hanno reso possibile l’apertura della nuova palestra di ginnastica artistica, situata nella Cittadella dello sport, in Via De Dominicis, che domani vedrà il taglio del nastro.

L’Assessore allo Sport Massimiliano Brugni: “voglio ringraziare gli amici della Ginnastica Ascoli per tutto quello che sono riusciti a fare per la città. Sono un esempio positivo per tutti noi. Lo sport cresce, nonostante la crisi.”

La nuova struttura, molto ampia (circa 500 metri quadrati) ospita tutti gli attrezzi necessari all’attività, ovvero la sbarra, la parallela, gli anelli, il cavallo e le maniglie, ed è rivolta sia ai ragazzi che alle ragazze. Gli ideatori sperano di riuscire a far emergere veri talenti alla “Yuri Chechi”, ma l’impresa non è affatto semplice. “Non è uno sport popolare come il calcio, ma è più completo, e forma il giovane anche mentalmente. Ci vuole molto sacrificio e l’allenamento deve essere costante, sette giorni su sette”, affermano Ugo Ambrosi, Luigi Pagliacci e Rosito Scaramucci, i fautori e realizzatori del nuovo impianto.

La palestra sarà attiva già da lunedì, quando partiranno i primi corsi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 497 volte, 1 oggi)