MONSAMPOLO DEL TRONTO- Si è svolto ieri a Monsampolo, presso la Sala Bachelet, l’attivo dei delegati della Cgil. Hanno partecipato oltre 130 delegati da tutta la Provincia. Un incontro in vista della mobilitazione nazionale indetta dalla Cgil per il 25 ottobre dal titolo “Lavoro, dignità, uguaglianza”.

“Questa mobilitazione è una sfida importantissima per mandare un segnale al governo, il segnale della necessità di un reale cambiamento, non di spot o deleghe vuote, ma di cambiamenti strutturali che estandano le tutele a tutti i lavoratori, e creino nuovi posti di lavoro con investimenti straordinari”, così ha esordito‎ Giancarlo Collina, Segretario Generale della Cgil di Ascoli Piceno.

L’attivo è proseguito con decine d’interventi, di tantissimi delegati, giovani e pensionati che hanno sottolineato l’importanza straordinaria di questa mobilitazione delineando le tante ragioni per scendere in piazza. A partire dalla difesa dei diritti dei lavoratori, per non subire un altro arretramento delle condizioni di lavoro, per l’abolizione della precarietà e delle 46 formi contrattuali, per l’universalizzazione degli ammortizzatori sociali, per un piano d’investimenti straordinario per creare occupazione, per un fisco che ridistribuisca realmente le risorse.

L’attivo si è concluso con l’intervento di Roberto Ghiselli, Segretario Generale della Cgil Marche, che ha sottolineato la necessità di un investimento politico e organizzativo non solo nel 25 ottobre ma in tutta la stagione che sarà una stagione di straordinaria mobilitazione per riportare il lavoro realmente al centro delle politiche governative, partendo dalle reali necessità dei lavoratori.

La Cgil metterà a disposizione per la manifestazione dei pullman per tutti i lavoratori, i giovani, gli studenti, i pensionati che vorranno andare a Roma il 25 ottobre a difendere il proprio futuro, e quello del Paese. ‎E’ possibile prenotare presso tutte le sedi della Cgil.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 217 volte, 1 oggi)