ASCOLI PICENO –  Nuovo appuntamento tra l’Area Vasta e i sindacati.

Si è tenuto  il quarto incontro con le Organizzazioni sindacali confederali nell’ambito del percorso concordato con la Regione Marche e recepito con la DGR 149/2014.

L’incontro era finalizzato a verificare le azioni correttive poste in essere nell’ambito del Piano attuativo sulle liste di attesa.

Si è innanzitutto preso visione dei dati delle liste di attesa e del miglioramento registrato dall’ultimo report e quindi si è discusso congiuntamente delle azioni che sono in fase di concreta attuazione per le situazioni di maggiore criticità, che riguardano in particolare l’ambito cardiologico e dell’ecografia.

Si è infatti proceduto ad assegnare un cardiologo ospedaliero all’attività distrettuale, con potenziamento dell’offerta e soprattutto l’avvio di percorsi di presa in carico del paziente cronico, mentre sul versante dell’ecografia si è proceduto ad una revisione delle prestazioni richieste alle strutture convenzionate, senza modifica delle risorse assegnate, per poter procedere nelle prossime settimane ad un significativo ampliamento dell’offerta. Per quanto riguarda il tema specifico della risonanza magnetica, dove si potrà avere un intervento significativo con il prossimo aggiornamento tecnologico finanziato dalla Regione Marche con l’acquisto di due nuovi dispositivi.

Rispetto all’approccio generale alla problematica si è riferito del lavoro in essere per l’ottimizzazione dei percorsi per le prestazioni prioritarie (urgenti e da garantire a breve termine), che sono attivati in questa Area vasta e dell’attività del Dipartimento delle cronicità per l’avvio della presa in carico del paziente cronico, che non deve ricorrere al CUP; mentre sul tema dell’appropriatezza si è dato avvio ad un periodo di monitoraggio delle prescrizioni per garantire l’utilizzo ottimale dell’offerta di prestazioni. Si è concordato di verificare l’impatto delle misure poste in essere sui prossimi report sui tempi di attesa.

Nel corso dell’incontro si è poi fatto il punto sull’avanzamento del percorso relativo all’offerta residenziale, rispetto alla proposta discussa nel corso di un incontro precedente. La Regione Marche ha provveduto alla pianificazione del riassetto complessivo con la uno  stanziamento di 1 mln di € per l’anno 2014 per l’attivazione delle Case della salute e in oltre la previsione di 80 posti letto: 60 di residenza protetta per anziani e 20 di residenza protetta per dementi; per il semiresidenziale per l’Alzheimer sono previsti 20 pl per il Distretto di Ascoli Piceno e 20 pl il Distretto di San Benedetto del Tronto. La Direzione ha proceduto ad una verifica con le Direzioni dei Distretti per l’avvio di una prima fase con la garanzia di un equilibrio nell’azione complessiva tra i due territori, rispettando il principio di concentrare le risorse in strutture di maggiore dimensioni. I posti letto saranno collocati nel Comune di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto e Montalto; i posti residenziali per le demenze saranno attivati a San Benedetto del Tronto. Per la Casa della salute si procederà all’attivazione di una nuova struttura ad Ascoli Piceno nella sede della ex GIL.

Per quest’ultimo argomento (Case della Salute) il confronto con le OOSS continuerà con altri incontri ed alla luce delle nuove progettualità di cui la Regione Marche sarà promotrice per l’anno 2015.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 189 volte, 1 oggi)