ASCOLI PICENO –  Nuovo capitolo contro il fenomeno del bullismo e dello spaccio di droga nelle scuole.

Con la circolare del 15 settembre scorso, il Ministero dell’Interno ha illustrato ai Prefetti la nuova iniziativa dedicata ai fenomeni del bullismo e della prevenzione e contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti nelle scuole, avviando un servizio –  già attivo in provincia di Roma – di un servizio telefonico tramite SMS cui i cittadini potranno rivolgersi per segnalare appunto, episodi di bullismo e spaccio.

Saranno coinvolti i responsabili degli Uffici scolastici provinciali, le associazioni di categoria e del volontariato e il ricorso ai mezzi di comunicazione utilizzati dai giovani quali social network, siti web, ma anche tramite conferenze stampa.

Il Prefetto Graziella Patrizi sottolinea come “questo incontro  è con tutte le forze in campo, scuole comprese, pubblici e privati interessati a tentare di arginare questi problemi odierni e al quale si cerca di far fronte con questa iniziativa .

Con la lettera mandata dal Ministro Alfano qualche giorno fa, recepiamo questa direttiva. L’utenza telefonica sarà attivata in Questura e le telefonate verranno smistate anche tramite i Carabinieri. In più ogni tre mesi, ci sarà un’attività di monitoraggio che tutte le forze dell’ ordine faranno verso la Prefettura, che a sua volta, informerà il Ministero.”

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 292 volte, 1 oggi)