ASCOLI PICENO – Successo per il corso “L’Orto di casa mia“, promosso dall’Associazione “Chi Mangia la Foglia“, in collaborazione con Coop Adriatica e il patrocino di Regione Marche, Provincia e Comune di Ascoli Piceno.

Dal 21 ottobre, nella Sala “Ugo Toria” della Provincia in Corso Mazzini n. 39, ha luogo questa splendida iniziativa, che si protrae fino al 9 novembre e si inserisce nel progetto interprovinciale Ascoli – Fermo delle Cucine Tipiche Locali.

L’iniziativa è stata presentata la scorsa settimana nel Centro Commerciale “Città delle Stelle” dal Presidente dell’Associazione “Chi Mangia la FogliaNoris Rocchi, dalla dott.sa Egea Latini funzionario del Servizio Agricoltura e Turismo della Provincia, dal prof. Camillo di Lorenzo docente all’Istituto Agrario “Ulpiani” di Ascoli e dalla dott.sa Laura Gentili agronomo. Erano anche presenti il Vice Sindaco di Ascoli Donatella Ferretti e i manager Coop Giovanna Zuccarini e Valeria Alessandrini.

“Il corso è rivolto a chi vuole avere un proprio orto o a chi è interessato agli orti sociali come quelli recentemente aperti ad Ascoli, San Benedetto, Fermo e Spinetoli – ha spiegato Noris Rocchi – le lezioni dureranno fino al 9 novembre e saranno tenute da agronomi professionisti con un’escursione pratica ogni domenica presso un’azienda del territorio. Si tratta di un’esperienza significativa per chi vuole conoscere da vicino le tecniche di realizzazione e gestione di orti e giardini, luoghi sempre più importanti per il benessere individuale e collettivo, la salute e la funzione economica”.

Il calendario dell’attività formativa prevede lezioni ogni martedì e giovedì, dalle 21 alle 23, con escursione la domenica dalle 9.00 alle 12.00. Nella prima settimana è previsto un excursus sulle tecniche di costruzione, compostaggio e irrigazione e sulle tecniche colturali di orti e piante da frutto. La seconda settimana (dal 28 ottobre al 2 novembre) avrà come tema la gestione dell’orto nelle quattro stagioni e, infine nella terza settimana (dal 4 al 9 novembre) le lezioni riguarderanno le avversità delle piante con riconoscimento, prevenzione e terapia nonché la gestione dell’orto sinergico in giardino e in terrazzo. Ci saranno anche un test conclusivo con la consegna degli attestati.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 715 volte, 1 oggi)