ASCOLI PICENO – Il presidente Bellini arriva in sala stampa: “il pareggio è amaro, ma ci sono stati anche degli infortuni, alcuni costati caro. Cercheremo di cambiare il futuro.  L’espulsione costerà a Chiricò, quella reazione non è accettabile e lui verrà sanzionato. Abbiamo comunque giocato bene anche senza Perez. E’ stata una bella partita, ma è finita bene perchè si era messa male per noi. Forse ci siamo troppo rilassati dopo il 2-0, ma questa è una squadra forte, ma bisogna migliorare. Bisognerà aspettare la seconda parte dell’annata per vedere la squadra al top. Il  mister sa bene come amalgamare la squadra, sono fiducioso. Le ali devono rientrare  e i terzini devono comunque rientrare. E’ stata una questione di situazioni che non sono andate bene.  L’importante è rimanere nelle prime posizioni. La squadra c’è stata, il problema è che non abbiamo raccimolato i tre punti, non abbiamo ottenuto il massimo.”

L’allenatore del Gubbio, Acori: “la squadra si è mossa bene, potevamo anche prendere i tre punti. L’Ascoli fa molto affidamento sugli esterni. D’Anna e Luciani hanno fermato le loro folate. Chiricò ha sbagliato pesantemente, ha fatto una sciocchezza. Questo è un girone molto equilibrato. I nostri tifosi saranno molto contenti di questa gara. Noi non dobbiamo rilassarci e concentrarci per la partita di venerdì sera.”

 Mister Petrone: ” si fa una grande prestazione, si crea, ma  abbiamo sbagliato troppo. Il Gubbio non ci sperava di portare a casa il pareggio. Noi abbiamo dei limiti. Dobbiamo crescere ancora. C’è stata irresponsabilità da parte di Chiricò, deve frenare la sua impulsività. Noi dobbiamo essere giudicati per quello che facciamo. Ma oggi recrimino solo sul risultato. Non va bene gestire la partita sul 2-1 in questo modo. Dobbiamo fare ancora molta strada. Un punto, pur facendo una grande prestazione. Il gruppo deve crescere. Questo è un gruppo unito, che si aiuta, cerchiamo di recuperare la pecorella smarrita. Tutti siamo rammaricati dell’espulsione di Chiricò, ma deve cambiare atteggiamento, come fanno tutti ”

Il capitano Berrettoni e Altinier. Il numero 10 aggiunge : “ dedico il gol alla mia famiglia, lo dedico a loro. E’ stata una liberazione. un gol così ci mancava. Purtroppo non pensavamo di raccogliere solo un punto. Questo è un gruppo unito, che sta bene insieme. Quando un compagno fa qualcosa di buono, noi siamo tutti felici. Noi siamo i primi ad essere arrabbiati per il risultato. Chiricò sa di aver sbagliato, non c’è bisogno di dire altro, non è comunque giustificabile. Ora rifletterà fuori dal campo. Anche Mustacchio ha dei margini di miglioramenti enormi. Vedo come si impegna e non sono preoccupato. L’attaccante: “ la dedica del mio gol va a mia moglie e alla mia famiglia.  Ero rammaricato per aver sbagliato i gol, ma poi è andata meglio. A volte basta solo un tiro per mettere a posto un match, ma oggi non abbiamo avuto sempre fortuna. Chiricò noi l’abbiamo già perdonato. Domenica abbiamo un’altra partita difficile davanti”

 

Le pagelle di Ascoli- Gubbio

LANNI  5,5: – colpevole sul secondo gol

AVOGADRI: 6,5 – controlla bene la zona di sua competenza senza sbavature

DELL’ORCO: 6,5 – il terzino copre bene e si presenta spesso anche in zona d’attacco. Buon inizio

GUALDI: 5,5 – Non entra bene in partita. Da rivedere

MENGONI 6,5 – Si conferma un punto imprescindibile per tutta la squadra

MORI 6,5  – come il collega di reparto Mengoni. Fondamentale per il pacchetto arretrato

CHIRICO’ 4 – con un  gesto assurdo e scomposto lascia la squadra in dieci.

ADDAE  7 – la solita, inarrestabile, diga a centrocampo, spesso si propone anche in avanti. Grande sorpresa di questo campionato

ALTINIER 6,5 – si mangia 2 gol facili facili, ma poi si riscatta siglando il suo primo centro stagionale

BERRETTONI 7 – buona la prestazione del capitano, sempre propositivo. Il gol è assolutamente meritato

MUSTACCHIO 6 – Ci sono margini di miglioramento importanti per il numero 11 bianconero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.117 volte, 1 oggi)