ASCOLI PICENO – Dopo il successo dell’incontro dedicato ad Arrigo Cipriani e all’Harry’s Bar, tornano gli appuntamenti di “Un Libro Sul Diano“, la divertente e suggestiva iniziativa nata dalla collaborazione tra il Lions Club Urbs Turrita di Ascoli Piceno, la Libreria Rinascita e l’Istituto Musicale Gaspare Spontini. Ospite del 2° incontro, che si terrà il 7 novembre alle 17.30 alla Libreria Rinascita, è la scrittrice Giovanna Zucca che ci parlerà della “Lady” della letteratura.

Jane Austen, la scrittrice più amata dalle donne (e non solo), ci verrà raccontata con passione e garbo da Giovanna Zucca, apprezzata scrittrice già premiatissima da pubblico e critica per i suoi romanzi “Mani Calde” e “Guarda c’è Platone in TV”. Per onorare la sua autrice del cuore, la forte e ribelle Jane, Giovanna Zucca ha scritto un libro commovente e pieno di poesia: “Una carrozza per Winchester” che racconta gli ultimi giorni della Austen, morta nel 1817 per una misteriosa malattia renale.

A rendere ancora più british l’incontro ci penseranno le musiche a cura dello Spontini. I Momenti musicali saranno infatti a cura del Duo Valeria Vitelli e Maria Puca – Pianoforte a quattro mani, che eseguiranno musiche di Mozart, Weber e Duvernoy. A condurre la serata come sempre Veronica Barelli ed Eleonora Tassoni. A conclusione poi della presentazione si terrà l’aperitivo in libreria per continuare a chiacchierare in libertà con l’autrice.

La serata sarà anche l’occasione per ricordare e omaggiare una piccola grande donna: Simona Orlini il cui nome e la memoria la famiglia ha voluto legare ad un importante premio da assegnare agli studenti più bravi. Ci sarà infatti il tradizionale conferimento della “Borsa di Studio in memoria di Simona Orlini” alla presenza di Elisabetta Orlini, presidente della fondazione dedicata alla figlia, che da anni è attiva per il supporto dei giovani meritevoli.

Il 7 novembre diventerà quindi anche il momento del ricordo e del riconoscimento del talento delle giovani generazioni, sicuri che anche Jane avrebbe apprezzato.

Giovanna Zucca: vive a lavora a Treviso come strumentista e aiuto anestesista in sala operatoria. Ha brillantemente esordito nel 2010 con il romanzo “Mani calde”, una storia d’ambientazione ospedaliera che ha vinto il Premio Reghium Julii Opera Prima 2012. Laureata in filosofia, tiene diversi seminari presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, collaborando attivamente con il Centro interuniversitario di studi sull’etica. In “Guarda, c’è Platone in tv!” ha immaginato un ritorno dei grandi filosofi ai nostri giorni. “Una carrozza per Winchester” è il suo terzo romanzo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)