ASCOLI PICENO – Grande vigilia di attesa per il primo dei tre “Cariparma Test Match” che vedrà  l’Italrugby affrontare Samoa domani alle ore 15 allo stadio “Del Duca” di Ascoli Piceno (evento che sarà possibile seguire in diretta anche su DMax, canale 52 del digitale). A guidare la Nazionale è il capitano Sergio Parisse, a poco più di ventiquattro ore dal debutto stagionale.

“Vogliamo lasciarci alle spalle un anno negativo senza trovare scuse, senza piangerci addosso. Domani ritroviamo ragazzi importanti per il gruppo, a partire da Alessandro Zanni il cui ritorno è importante sia come giocatore che come membro della nostra famiglia, ed in settimana abbiamo lavorato nel migliore de modi. Da domani inizia la stagione che porta alla Rugby World Cup inglese del prossimo settembre e noi vogliamo tornare a vincere” ha detto Parisse in conferenza stampa.

“Personalmente sono felice della scelta, condivisa con il CT e lo staff, di non prendere parte al tour estivo: mi ha permesso di risolvere un problema alla schiena, un’ernia L4/L5 che mi dava problemi al nervo sciatico. Ho fatto terapia e lavoro posturale per ridurre l’infiammazione, ora sto decisamente meglio”.

“Sono fiducioso per la gara di domani, a San Benedetto del Tronto in settimana abbiamo fatto un lavoro eccellente, ma nessun test match è mai facile e se, sino a qualche anno fa, contro Samoa si pensava soprattutto all’impatto fisico degli avversari, oggi sappiamo che troveremo di fronte una squadra organizzata, con una mischia ed una touche di livello ed una mediana di grande talento con Pisi e, soprattutto, Fotualii. Sarà una gara intensa, ma anche molto tecnica e dove la tattica avrà un ruolo cruciale. Noi ci siamo concentrati sulla difesa, sulla capacità di essere maggiormente efficaci nel placcaggio: rallentare Samoa, non farli giocare in velocità ed in avanzamento, sarà la chiave della gara di domani. Abbiamo lavorato bene, come ho detto, ma adesso ci aspetta la prova del campo: tornare a vincere, per noi, è fondamentale”.

Nei sei precedenti tra le due squadre l’unico trionfo azzurro risale proprio al “Del Duca” il 28 Novembre 2009 che li ha visti imporsi con un risultato di 24-6. Un evento utile a promuovere il rugby nel nostro territorio per tutti i giovani che si affacciano per la prima volta a questo sport.

Ascoli Piceno, Stadio “Cino e Lillo Del Duca” – sabato 8 novembre

Italia: Masi; McLean, Campagnaro, Morisi, Sarto; Haimona, Gori; Parisse (cap), Favaro, Zanni; Furno, Geldenhuys; Chistolini, Ghiraldini, Aguero                                                 a disposizione: Manici, De Marchi Al., Cittadini, Bortolami, Barbieri, Palazzani, Orquera, Toniolatti     All. Brunel

Samoa: Autagavaia; Pisi K., Leota, Leiua, Lemi (cap); Pisi T., Fotualii; Tuifua, Lam, Faasalele; Lemalu, Thompson; Perenise, Paulo Ti., Taulafo                                           disposizione: Avei, Toetu, Afatia, Paulo Te., Faasavalu, Cowley, Stanley M., Stanley W.    All. Betham

arb. Walsh (Australia)     g.d.l. Lacey (Irlanda), Garner (Inghilterra)    TMO: Simmonds (Galles)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 261 volte, 1 oggi)