ASCOLI PICENO – E’ stata emessa, nella mattinata del 10 novembre, un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di un 43nne ascolano, imprenditore, accusato di violenza sessuale nei confronti di una giovane che all’epoca dei fatti aveva soltanto 13 anni. La vicenda risale a un anno fa.

A dare inizio alle indagini sono state alcune conversazioni sul Social Network Ask tra la ragazzina e l’imprenditore dove dopo varie lusinghe e corteggiamenti di quest’ultimo, sono cominciate con insistenza desideri a sfondo sessuale, assecondati dalla giovane. Scoperto anche un numero “segreto” dell’uomo per tenere nascosta la relazione.

Il Pm Umberto Monti in seguito a pedinamenti, intercettazioni telefoniche e appostamenti ha deciso per l’ordinanza di custodia cautelare in regime agli arresti domiciliari per il reato di atti sessuali con minorenne. E dal quadro investigativo è risultato che non era la prima volta che l’imprenditore instaurava relazioni con ragazzine minorenni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 626 volte, 1 oggi)