OFFIDA – Una delegazione offidana è partita, l’11 novembre, per Corral de Bustos Ifflinger, invitata dalla città gemellata per i festeggiamenti dell’anniversario dei 113 anni dalla sua fondazione (avvenuta proprio nel mese di novembre del 1901) e per i 25 anni della scuola di lingua e cultura italiana, “Dante Alighieri”.

Tra i motivi della missione, la promozione della lingua italiana, tramite la concretizzazione di un progetto, nato diversi mesi fa, che prevede uno scambio culturale tra le due città. Se non saranno apportate delle modifiche durante la permanenza in Argentina del vicesindaco e assessore con delega alla Scuola, Isabella Bosano, già a gennaio 2015, gli studenti della scuola Dante Alighieri di Corral de Bustos Ifflinger saranno ospiti del Comune di Offida, mentre, ad agosto 2015 saranno gli offidani a partire alla volta del Sudamerica per approfondire lo spagnolo, che l’amministrazione intende introdurre nelle scuole come lingua facoltativa.

Insieme al vicesindaco, sono partiti Alessandro Straccia, consigliere comunale con delega all’internazionalizzazione e Marica Cataldi, consigliere Avis Offida, per il progetto “Avis e l’Argentina: un legame di sangue che si rinnova”, che unisce le due città, nato con lo scopo di far veicolare il messaggio di solidarietà di cui l’Avis è vettore.

Fanno parte della delegazione anche Valentina Aureli, vicepresidente Oikos, che proporrà pacchetti turistici a che interesseranno, oltre Offida, tutta l’Italia, con lo scopo di promuovere le bellezze locali e nazionali a tutti gli abitanti della città Argentina che verranno in Italia a gennaio 2015 (Gabriele Listrani e Luigi Mercolini, ex ambasciatore nominato cittadino illustre della Città di Offida nel 2013).

Oltre a partecipare alle manifestazioni istituzionali dei festeggiamenti l’obiettivo del viaggio sarà di portare avanti i progetti avviati sia in chiave turistica-culturale sia in chiave sociale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)