ASCOLI PICENO – Tutto pronto per la sfilata organizzata dalla Cna in programma il 6 dicembre alle ore 11 presso la Sala Docens di Ascoli Piceno. Sfilata che vedrà protagonisti sia i maestri artigiani dell’Associazione, sia i giovani creativi che frequentano i corsi di moda dell’Ipsia di Ascoli e di San Benedetto del Tronto. “Dalle esercitazioni alla passerella – precisa Doriana Marini, presidente dell’Unione Federmoda della Cna Picena – è il titolo che abbiamo dato all’iniziativa e riassume tutti gli aspetti dell’azione che abbiamo voluto mettere in campo. Daremo la possibilità alle giovani promesse del design di moda di mettersi in mostra così come i nostri artigiani professionisti possono far sfilare un campionario d’eccellenza delle loro creazioni.  L’obbiettivo che ci siamo posti è soprattutto quello di far vedere ai ragazzi com’è l’evolversi della loro formazione, perchè è fondamentale creare un punto di contatto tra la scuola e la formazione. Si parla molto di Made in Italy ed è importante che i giovani in futuro sappiano riconoscere un prodotto d’eccellenza“.

La regia della sfilata è stata affidata a Giorgio Monsese e sfileranno circa sessanta capi indossati da modelle e modelli. Capi realizzati sia dagli studenti dell’Ipsia di Ascoli e San Benedetto che dagli artigiani, ovvero “Creazioni Raffaella” (San Benedetto del Tronto) che presenterà abiti da cerimonia e da sposa e Linea snc di Agostini e Silvestri” (Ascoli Piceno) che faranno sfilare le loro creazioni uomo.

“Nel corso dell’evento – afferma Massimo Mancini, vice presidente di Cna Federmoda di Ascoli e organizzatore della sfilata – consegneremo gli attestati per i primi corsi che abbiamo realizzato nel 2014, ovvero di fashion design e personal shopper. Corsi con i quali abbiamo cercato di formare dieci ragazzi nei due settori più importanti del comparto, ovvero la progettazione e la realizzazione di capi d’abbigliamento e la loro commercializzazione sul fronte del marketing”.

Per l’evento la Cna Picena ha messo in campo alcune importanti sinergie del sistema associativo. Così spiega la funzionaria responsabile del settore Federmoda per la Cna: “Fare rete per noi non è solo solo uno slogan. Per l’evento in questione abbiamo coinvolto i responsabili del settore formazione per le collaborazioni, che abbiamo attive in tantissimi campi, con il mondo della scuola. E ancora, per la parte logistica e coreografica della sfilata avremo i maestri artigiani dell’acconciatura e dell’estetica che si prenderanno cura delle modelle”.   La parte estetica verrà in particolare curata dai maestri artigiani della Spem, di Ivan Straccia, scuola professionale di specializzazione per il settore dell’estetica. Le acconciature saranno invece curate dallo staff di Isabella Malta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)