ASCOLI PICENO – Soddisfazione espressa dal nuovo presidente della Provincia di Ascoli, Paolo D’Erasmo, mentre proseguono con buoni risultati e con grande intensità su tutto il territorio gli interventi previsti dal Piano straordinario di manutenzione stradale avviato a novembre dall’Amministrazione Provinciale. In circa un mese di lavoro sono state, infatti, ripulite le bocchette e le zanelle di oltre 200 Km di strade coprendo il 22% dell’intera rete viaria che si articola complessivamente in circa 1000 Km, liberati tombini ostruiti e completata la decespugliazione del 90% di tutte le strade provinciali. Nelle operazioni sono impiegati oltre agli operatori del Servizio Viabilità, anche i dipendenti del Servizio Patrimonio, Concessioni Stradali e Polizia Provinciale con non poche difficoltà visti i compiti d’istituto da svolgere in maniera ordinaria. Si tratta di un’azione essenziale per aumentare la sicurezza stradale e prevenire, per quanto possibile, eventuali danni e smottamenti provocati dal maltempo.

“Intendo ringraziare ed esprimere il mio apprezzamento a tutto il personale della Provincia: cantonieri, tecnici, funzionari e Polizia Provinciale che si stanno prodigando nelle rispettive competenze con grande impegno e dedizione in questa prima e importante fase del piano straordinario di manutenzione, sottolineo tutto fatto in economia e con risorse umane interne all’Ente – evidenzia il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – ovviamente continueremo gli interventi di decespugliazione e ripulitura delle zanelle stradali anche nelle prossime settimane, cercando di coprire in breve tempo, compatibilmente con le condizioni meteo, tutto il sistema viario. Certamente – aggiunge il Presidente – con la scarsità di fondi a disposizione riusciamo solo in minima parte a soddisfare le enormi esigenze e le molteplici criticità presenti sulle arterie viarie del territorio. Tuttavia, dopo l’assestamento di Bilancio varato recentemente, cercheremo di individuare e ricercare ulteriori risorse per nuovi investimenti e lavori di manutenzione straordinaria, come la risagomatura di strade e la sistemazione di avallamenti”.

La situazione dei lavori viene costantemente monitorata mediante cartografia predisposta dall’ufficio Viabilità e Sevizio Informatico Territoriale (SIT), non solo per dare trasparenza al lavoro della Provincia, ma anche al fine di dotarsi di un ulteriore strumento di presidio del territorio in relazione ai dissesti idrogeologici e ai compiti di Protezione Civile. In aggiunta alle attività di ripulitura si sta provvedendo a migliorare la segnaletica orizzontale con particolare attenzione alla segnalazione di punti pericolosi per frane e smottamenti. Infine, da evidenziare la preziosa collaborazione dei Comuni che, mediante convenzioni gratuite, hanno messo a disposizione della Provincia propri mezzi speciali unendo così in una positiva e proficua sinergia le istituzioni locali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 283 volte, 1 oggi)