ASCOLI PICENO –  Un titolo che rimane impresso, “Attenti al ladro”,  e che da il nome all’iniziativa presentata in conferenza stampa ad Ascoli.

Si tratta di un documento che si inquadra nel contesto delle iniziative intraprese dalla Prefettura di Ascoli per contrastare alcune forme di criminalità diffusa ed implementare la diffusione di comportamenti attenti, rivolti a prevenire i più comuni reati predatori in danno della collettività, soprattutto delle fasce più deboli.

L’iniziativa prende spunto dalla direttiva “Piano nazionale, Arrestiamo furti e rapine” emanata dal Ministero dell’Interno e dedicata al rafforzamento delle strategie di prevenzione e contrasto ai reati predatori.

Un “vademecum” predisposto da un apposito gruppo di lavoro istituito dal Prefetto e composto dai membri delle Forze dell’ordine per richiamare l’attenzione su quelle abitudini o atteggiamenti che favoriscono i più frequenti episodi di microcriminalità e che serve come guida pratica per adottare le misure di “autotutela” al fine di migliorare la propria sicurezza in casa e fuori.

Il Prefetto di Ascoli, Graziella Patrizi ringrazia anche Federfarma che “ha aderito e contribuito alla realizzazione del vademecum  e  alla distribuzione tramite i propri associati, ovvero le farmacie. Ringrazio anche le Poste che contribuiranno alla diffusione del documento attraverso gli uffici postali dislocati in Provincia”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)