ASCOLI PICENO – Qualche giorno fa presso la sala conferenze della CIIP spa nella sede centrale di Ascoli Piceno si è tenuto il convegno “La centralità dei Comuni per il governo ottimale dei Servizi Pubblici Locali” nel quale si sono confrontati gestori e rappresentanti di tutte le autorità pubbliche di regolazione dei servizi pubblici locali, ATO del settore idrico ed ATA del settore rifiuti, che hanno giurisdizione nel Sud delle Marche.

Al convegno organizzato in collaborazione con Tennacola SpA, Fermo ASITE surl, PicenAmbiente SpA, EcoElpidiense srl e San Giorgio Servizi srl hanno presenziato i Sindaci dei Comuni dei territori interessati, politici regionali ed operatori economici che sono attivi nei settori del servizio idrico integrato e dei rifiuti.

Il convegno ha avuto inizio con la relazione dell’ing. Elena D’Arrigo partner della società di consulenza Agenia Consulting di Roma che vanta un’elevata competenza specialistica nel settore dei servizi pubblici locali.

Nel suo intervento l’ing. D’Arrigo ha analizzato i dati economico/gestionali delle aziende che operano nei settori idrico e rifiuti nel nostro territorio ed è emerso che i livelli di efficienza e di efficacia dei servizi forniti negli ATO ed ATA 4 e 5 delle Marche sono migliori rispetto a quelli conseguiti nel restante territorio regionale e nazionale. In particolare le performance realizzate dai nostri operatori risultano superiori anche se confrontate con quelle ottenute nei territori che hanno da tempo attuato politiche di aggregazione su scala regionale degli Ambiti Territoriali.

A seguire è stata la volta della relazione del Presidente della Tennacola SpA Renato Vallesi che ha evidenziato la centralità del ruolo dei Comuni nella gestione dei servizi pubblici locali con un’ampia disamina sostenuta da dati e circostanze che dimostrano come la conduzione localistica dei servizi pubblici consente maggiore incisività e tempestività nella erogazione ai cittadini di servizi di primaria rilevanza a costi contenuti.

Tutte le autorità pubbliche di regolazione intervenute hanno sottolineato che i dati esposti dai relatori comprovano la bontà dell’azione amministrativa con l’attuale articolazione territoriale ed auspicano che interventi normativi non inficino i lusinghieri risultati finora ottenuti; a tal fine hanno sottoscritto unitamente ai Sindaci un documento indirizzato alla Regione Marche che esprime la volontà comune di mantenere gli attuali ambiti territoriali nella gestione Acque e Rifiuti.

Il Presidente della CIIP SpA Giacinto Alati nel suo ruolo di moderatore del Convegno a più riprese è intervenuto rilevando che aziende come quelle che hanno voluto e contribuito a realizzare questo convegno sono una risorsa per il territorio in termini sociali ed economici ed ha raccolto gli spunti emersi da più interventi auspicando l’attivazione di un contratto di rete tra gli operatori attivi in questi settori per rispondere in modo congiunto ai bisogni comuni incrementando capacità innovativa e competitività a tutto vantaggio della collettività.

Una chiosa finale a questo convegno potrebbe essere il proverbio keniota: “Se vuoi arrivare primo, corri da solo. Se vuoi arrivare lontano, cammina insieme.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)