Pubblichiamo un comunicato stampa del gruppo consiliare del Partito Democratico di Ascoli

“Ci associamo alla soddisfazione del Sindaco rispetto ai dati sulla crescita dell’8% del turismo forniti dalla Regione Marche. Da sempre siamo convinti che nel turismo stia una delle chiavi del rilancio della nostra città e da sempre chiediamo che la crescita numerica dei turisti si traduca anche in crescita economica misurata e misurabile per la città e in politiche turistiche strutturate del Comune. L’ amministrazione deve farsi carico di questa crescita con iniziative forti, condivise, partecipate e non limitarsi a fare conferenze stampa per prendersi, dopo, meriti che sarebbe opportuno spiegare in che cosa sono consistiti.

Dalle parole del Sindaco e dell’Assessore non abbiamo sentito nulla su quanto fatto per ottenere questo risultato ma solo ennesimi proclami sul futuro. Si sfiora persino il ridicolo quando, memori della figuraccia rimediata alla BIT 2014 con la presentazione del portale VisitAscoli.it, ad oggi semplicemente inesistente nonostante le nostre richieste di attivazione, è stata annunciata la sua nuova presentazione alla prossima borsa internazionale del turismo! Neppure Wanna Marchi sarebbe stata in grado di arrivare a tanto!

Anche l’intenzione di abbattere le barriere architettoniche per lo sviluppo del turismo accessibile non può che vederci concordi, anche se per il momento siamo ancora solo nella fase delle buone intenzioni; sarà nostra cura incalzare l’Amministrazione perchè dopo i proclami si passi al concreto.

Vogliamo infatti che i vantaggi economici in questo settore  ricadano  il più possibile fra  tanti  operatori ed esercenti della città; per questo ci inquieta non poco la presenza in Conferenza Stampa di un singolo operatore turistico privato, Giocamondo, che esprime la propria soddisfazione per la crescita dell’azienda grazie al  trenino e alla struttura ricettiva gestita in località Carpineto.

Ci chiediamo se anche le altre realtà produttive del territorio possono vantare successi imprenditoriali analoghi e possono esprimere la propria gratitudine all’Amministrazione per la collaborazione e il sostegno;  non riusciamo a capire con quale criterio proprio questa azienda sia stata invitata a parlare a fianco della parte pubblica e non, ad esempio, le Associazioni di categoria; e l’opportunità della scelta è quanto meno discutibile visto  che fino a poco tempo fa un socio della cooperativa era l’attuale Presidente del Consiglio Comunale.

Sarebbe davvero imbarazzante scoprire che, magari solo per la casualità di un destino favorevole,  Giocamondo sia tra le poche, se non l’unica, beneficiaria delle iniziative turistiche promosse dall’Amministrazione.

Per questo insieme con il Segretario del Partito Democratico abbiamo iniziato un percorso di consultazione complessiva delle realtà economiche del settore per verificare la ricaduta positiva per tutti delle presenze turistiche e progettare insieme i necessari miglioramenti a vantaggio di tutta la comunità.”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 257 volte, 1 oggi)