ASCOLI PICENO – Se ne è discusso nella giornata “Musei da Vivere” svoltasi ieri nel Polo Museale della Cartiera Papale di Ascoli Piceno. Nella sala conferenze dell’antico opificio c’erano gli studenti dell’Alberghiero di Ascoli e dell’Istituto “Fazzini – Mercantini” di Grottammare, operatori turistici e culturali, il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo, i Consiglieri Provinciali Valentina Bellini che ha coordinato i lavori e Sergio Corradetti, amministratori locali tra cui il Consigliere del Comune di Grottammare con delega al Turismo Simone Splendiani, il dirigente del Servizio Cultura e Turismo Roberto Giovannozzi, la dirigente del Servizio Politiche Comunitarie Luigina Amurri, la direttrice del Carcere di Marino del Tronto Lucia Di Feliciantonio ed altri rappresentanti di enti e associazioni del territorio.

La dott.ssa Lorella Bovara, coordinatrice del progetto “Museumcultour”, che conta su un finanziamento di 400 mila euro ed un nutrito partenariato internazionale, ha illustrato le potenzialità dell’iniziativa comunitaria, prima fra tutte la possibilità “di far vivere i musei del territorio come spazi aperti alla fruizione di famiglie, scuole e turisti con azioni che vanno ad incidere sul rapporto visitatore/esposizione aumentandone l’interazione. E’ stato anche presentata una videoproiezione di “Adriatic Photo Contest”, il concorso fotografico sulle eccellenze dei paesi dell’area adriatica partner del progetto e sono stati svolti laboratori didattici scientifici dimostrativi con protagonisti gli allievi della scuola primaria “Spalvieri” e secondaria “Cappella” entrambe appartenenti all’ISC Sud di San Benedetto del Tronto.

 

Nel suo intervento il Presidente D’Erasmo ha evidenziato come “in questo difficile momento che vede impegnate le risorse finanziarie degli enti a coprire le emergenze di Bilancio, sia prioritario individuare nuove fonti di finanziamento per dare una spinta all’economia del territorio. In tale prospettiva la Provincia, nel suo ruolo di Ente di Area Vasta, è a disposizione dei Comuni e degli altri attori dello sviluppo locale con l’Ufficio Europa per accogliere suggerimenti, contributi, proposte progettuali volte ad intercettare i finanziamenti europei e fare rete”.

In tale otticaha aggiunto Consigliera Belliniil Progetto Museumcultour offre la grande opportunità di porre l’attenzione sui musei come elemento di forza collegato alle bellezze naturalistiche e culturali del Piceno, contribuendo ad arricchire l’offerta turistica ed attrarre nuovi lussi”

E proprio sulla leva del turismo e della cultura si è incentrata la relazione del Prof. Gianluca Gregori, Prorettore dell’Università Politecnica delle Marche: “il 57,3% dei Comuni marchigiani possiede siti museali o strutture similari, un patrimonio enorme che va ulteriormente implementato con adeguate politiche di marketing territoriale per valorizzare i contenitori culturali con eventi e altre attività specifiche”.

Il dott. Giovannozzi, dopo un interessante excursus storico ha messo in luce le prospettive del Polo Museale della Cartiera Papale “che presenta trend di visitatori in crescita con in previsione, una banca dati digitale dei reperti del museo di Storia Naturale ‘Orsini’ e altre progettualità collegate alla mostra multimediale permanente ‘Tutta l’Acqua del Mondo’ e al Museo della Carta”.

Infine la dott.ssa Laura Vitelli dei Servizi didattici Musei Civici di Ascoli Piceno ha fatto il punto sul rapporto tra “Musei e Scuola” mentre il dott. Stefano De Angelis di IdeaTravel srl Giocamondo ha illustrato il progetto “Bus City Sightseeing” che vedrà ad Ascoli Piceno nel 2015 la presenza di bus scoperti come avviene a Roma ed in altre città d’arte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 306 volte, 1 oggi)