ASCOLI PICENO  – Alla vigilia del match con il Teramo, ultima gara del girone di andata di questo campionato di Lega Pro, Petrone si aspetta il riscatto dopo la brutta prestazione di Ancona con cui i bianconeri hanno chiuso il 2014.

“Per come ho visto lavorare la squadra non sono preoccupato.  La squadra s’è allenata bene – continua il tecnico napoletano- ma voglio vedere il riscatto. Abbiamo dimostrato di fare un calcio propositivo fatto di ripartenze, abbiamo lavorato sull’avversario di turno e siamo pronti per affrontarlo al meglio. Loro sono un ottima squadra e hanno qualcosa  in più con Lapadula e Donnamurra la coppia d attacco più importante del girone stanno facendo un campionato giusto per quella che è la forza d quella squadra”.

L’Ascoli ha chiuso con una sconfitta nel derby ed ora un altro “derby” coni cugini teramani: “L’Ascoli e primo in classifica perché lo merita un lavoro meticoloso dal primo giorno un gruppo eccezionale anche Tripoli si è già ambientato bene come se non avesse mai lasciato Ascoli. Sono sette giorni che si allena con noi e molto duttile può coprire più ruoli un giocatore completo. I ragazzi stanno tutti bene.”

Lista dei desideri, quali giocatori si  aspetta in questo mercato di gennaio?: “Dopo i primi sei mesi  abbiamo avuto un confronto tecnico con la società e la  squadra ha bisogno di aiuto bisogna alzare il livello perché la squadra ha bisogno di cambi e quindi il mercato serve per migliorare, l’infortunio di Chirichò che stara fuori per un mese e mezzo è stato un brutto colpo, ma la nella sfortuna anche la fortuna di poter ripare sul mercato subito.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 611 volte, 1 oggi)