ASCOLI PICENO – Parlava al telefono con un assuntore di sostanze stupefacenti utilizzando frasi in codice. I carabinieri, insospettiti da quel dialogo, hanno seguito e fotografato un ragazzo tunisino attendendo la consegna della droga.

Infatti, lo spacciatore poco dopo si è recato in un bar di Ascoli per consegnare due bustine di eroina a un tossicodipendente. I carabinieri hanno ripreso la vendita.

Sono stati fermati sia il tunisino sia l’assuntore. Per il primo sono scattate le manette. Il secondo è stato denunciato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 176 volte, 1 oggi)