APPIGNANO DEL TRONTO – Al centro della trasmissione “Le storie di Geo”, il 13 gennaio su Rai 3 alle 16.30, ci sarà l’assessore del Comune di Appignano del Tronto Sara Moreschini.

L’assessore appignanese  sarà in trasmissione a promuovere   il territorio attraverso i suoi prodotti,  le sue tradizioni  e i suoi paesaggi, ma soprattutto a raccontare la sua esperienza di giovane amministratore di un piccolo comune del Piceno.  L’esperienza amministrativa della Moreschini  racconta dell’amore per la sua terra e di come è possibile mettere al servizio della propria comunità,  scelte e competenze personali. Sara è laureata in geologia e ha partecipato attivamente al progetto per gli studi di vulnerabilità sismica dell’edificio scolastico, si è impegnata a superare un’idea arcaica di pluriclasse imposta da sterili numeri che annientano il significato profondo di istruzione, collaborando a mettere in piedi un progetto  del tutto innovativo per sostenere una classe con numeri  insufficienti, pagando gli stipendi agli insegnanti con fondi del proprio bilancio comunale.

L’impegno dell’ assessore si concretizza in un elenco troppo lungo per essere qui elencato, come il patto etico con le associazioni appignanesi, pubblicato anche dall’Anci nazionale come buona pratica, ma soprattutto, afferma il sindaco di Appignano Nazzarena Agostini: “Sara  ha portato avanti il suo compito  da assessore con la consapevolezza che solo l’impegno e la competenza possono essere alla base di un impegno politico degno del nome, tanto da partecipare, a sue spese e grazie ad una borsa di studio, ad un master per giovani amministratori organizzato dall’ Anci nazionale”.

Insomma su Rai 3 Sara Moreschini porterà alto il nome di Appignano raccontando dei prodotti, dei mestieri, della maestria delle merlettaie, della sua attività di giovane amministratore, del funerale dell’anno vecchio della Pro Loco, delle associazione appignanesi, in compagnia di Rina, la cuoca della scuola, che mostrerà agli italiani  come si cucinano le olive all’ascolana e molto altro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 158 volte, 1 oggi)