OFFIDA – Continuano gli spettacoli al Serpente Aureo di Offida. Dopo i primi due appuntamenti della stagione teatrale e il successo di pubblico, con oltre 140 spettatori a evento, saranno rappresentati “Natale in casa Cupiello” e uno spettacolo in memoria della Shoah.

Sabato 24 gennaio, alle 21.15,  l’associazione Gad’A (Gruppo Amici dell’Arte) presenterà celebre commedia tragicomica in tre atti scritta da Eduardo De Filippo nel 1931.

Trama: Luca Cupiello, come ogni Natale, prepara il presepe, fra il disinteresse della moglie Concetta e del figlio Tommasino, che con dispetto gli ripete che a lui il presepe non piace. Ci sono poi i continui litigi tra il fratello Pasqualino e Tommasino, entrambi con il tic del furto. Ninuccia, l’altra figlia, ha deciso di lasciare il marito Nicolino per l’amante Vittorio, e di scrivere una lettera d’addio; Concetta, disperata, riesce a farsela consegnare. La missiva capita però nelle mani di Luca che, ignaro di tutto, la consegna al genero, che viene così a sapere del tradimento della moglie. Durante il pranzo della vigilia di Natale, i due rivali, trovatisi di fronte per la sbadataggine di Luca, si scontrano violentemente. Nicolino abbandona Ninuccia e Luca, resosi improvvisamente conto della situazione, cade in uno stato d’incoscienza. Nel delirio finale, Luca scambia Vittorio per Nicolino e fa riconciliare involontariamente i due amanti; e Tommasino gli dirà finalmente che il presepe gli piace.

Domenica 25 gennaio alle 17.30, per la Settimana della Memoria, l’associazione Actor presenterà “Shoah” con Cristina Castelli voce narrante, Elmar Schafer sassofono, Silvia Costanti soprano.

“L’Amministrazione non può che definirsi entusiasta – commenta l’assessore alla Cultura, Isabella Bosano – per la grande risposta di pubblico e l’avvicinamento dei cittadini a teatro e alla cultura”.

Il costo degli spettacolo è di 10 euro ed è prevista una riduzione per ragazzi sotto i 18 anni.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 155 volte, 1 oggi)