ASCOLI PICENO –  Finalmente è ufficiale. Luigi Grassi è un giocatore dell’Ascoli. Il fantasista toscano è stato presentato  questo pomeriggio presso la sede di Corso Vittorio Emanuele.

Il direttore generale Gianni Lovato sottolinea  che “l’idea di prendere Grassi era nata la scorsa estate, ma la Salernitana (dove giocava precedentemente, ndr) disse di no.  Con il Pontedera la trattativa è stata semplice, perchè lui voleva fortemente venire da noi e non abbiamo dovuto insistere.

Prende la parola il neo-bianconero: “ringrazio Lovato per l’interesse e la fiducia che ha in me.  Ho già salutato la mia squadra e sono pronto per giocare (domenica potrebbe già debuttare contro il Tuttocuoio, ndr). I miei  ex tifosi non l’hanno presa bene, ma io volevo  fortemente una piazza veramente competitiva qual’è Ascoli e non ho potuto dire di no. Ho 31 anni e per me è un’occasione d’oro.  Ho verificato che c’è uno spogliatoio unito e questa è la vera forza dell’Ascoli. Ho piena fiducia in Mister Petrone, che conoscevo già, quando giocavo nel San Marino. Per me la sana concorrenza (con Berrettoni, ndr) è molto importante e ci aiuterà. Voglio fare il grande salto e andare in serie B con l’Ascoli.

Il direttore Lovato torna a parlare anche del mercato:” posso dire che per l’attacco adesso siamo a posto. Anche il presidente Bellini è molto felice di questo nuovo acquisto, ma adesso non ci culliamo sugli allori. Si è parlato dello scambio Mori-Paci: posso dire che è tutto assolutamente non vero. Mori è livornese, non sarebbe mai andato a giocare con i nerazzurri”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 333 volte, 1 oggi)