ASCOLI PICENO- Ai microfoni il DG Lovato si dice soddisfatto della prestazione:”Reazione che un po tutti ci auspicavamo, campo, avversario alla nostra portata, oggi mi è piaciuta la voglia di fare, abbiamo avuto qualche difficoltà nel corso del primo tempo.”

Altinier una doppietta per mandare via le critiche ?:”Noi abbiamo il miglior attacco del campionato – dice Lovato – Ribadisco che se ci sarà la possibilità di fare un’altro innesto lo faremo, senza smania. L’importante è prendere i giocatori giusti, se faremo qualcosa lo faremo a centrocampo. Caponi non arriverà è un’ottimo giocatore ma non quello che cerchiamo. Vorremo una mezz’ala, se c’è l’opportunità di migliorare il gruppo  lo faremo.” In uscita invece? “Ruggero, non ci sono difficoltà a trovare la squadra, Margarita ha già rifiutato varie proposte di serie D e sta rifiutando altre squadre anche di C. Per quanto riguarda Giovannini, avevamo trovato un’accordo col Matelica ma lo abbiamo preferito tenere dopo l’infortunio di Chirichò, è comunque un ragazzo che si impegna molto e spero possa trovare spazio ancora.”

Infine un pensiero ad Andrea Ferretti.“Siamo tutti vicini ad Andrea e alla sua famiglia, dedicargli la vittoria è scontato non posso che sperare di rivederlo presto qua, è un ragazzo che sa fare il nostro lavoro è bello vedere un ragazzo così giovane con il suo entusiasmo e spero di rivederlo qui presto.”

Alvini tecnico dei toscani:” Un risultato pesante, però quando vieni a giocare con squadre così forti bisogna anche essere fortunati, siamo penalizzati dagli episodi ma il rammarico è stato di non aver chiuso il primo tempo con un pareggio, siamo venuti a giocarcela penso abbiano visto tutti un gran Tuttocuoio nel primo tempo ma siamo una squadra giovane, bisogna mettere in preventivo un percorso di crescita contro una squadra straordinaria che non perdona .A livello calcistico di idee, direi una  prestazione molto positiva, dobbiamo capire che dobbiamo commettere meno errori e cercare di crescere il prima possibile.Saluto tutti i tifosi ascolani fantastici come sempre.”

Il primo dei giocatori ad arrivare ai microfoni è Mattia Mustacchio che ha realizzato un “gol da copertina” come lo ha definito il tecnico dei toscani Alvini.”Bisogna osare e io ho osato, un gol importante per la squadra. In questo momento sto bene sia fisicamente che mentalmente, sono un giocatore istintivo.Abbiamo sbagliato qualche ripartenza, forse la troppa foga di voler far bene ha influito sul gesto tecnico, poi con il passare del tempo siamo diventati più fluidi.” Grassi già inserito? “E’ un bravo ragazzo e a livello tecnico lo conosciamo tutti, per noi quando la palla è sui piedi di Berrettoni  o Grassi siamo tutti sicuri.” Una bella reazione quella di oggi:”Si dopo la brutta prestazione de L’Aquila oggi abbiamo avuto una grande reazione. Dedico la vittoria ad andrea e speriamo tutti che si riprenda, il gol vorrei dedicarlo al mio papà Paolo, che è uscito da qualche giorno dall’ospedale”

Bomber Altinier al suo 100esimo e 101 esimo gol tra i professionisti:”Siamo tornati primi era quello che volevamo per dare una risposta sul campo sia per noi che per la gente. Ormai non saprei più dire chi sia l’avversario più temibile, dobbiamo fare il nostro cammino. Il Teramo che vince e diventa capolista per un giorno vi ha influenzato?” Non ci ha influenzato il Teramo primo in classifica anzi era uno stimolo maggiore per riagguantare il primo posto. Riguardo il modulo direi che le varie soluzioni ci possono aiutare e in questo momento il 4-4-2 ci sta dando dei frutti.” Come affronterete il San Marino ultimo in classifica?”Campo sintetico e in erba per metà sarà una partita difficile.” 

Mister Petrone critico sulla gestione del vantaggio nel primo tempo:”Abbiamo commesso i soliti errori, non siamo ancora pronti per gestire una gara in cui fai gol all’inizio non abbiamo continuato con il fraseggio di inizio gara dobbiamo fare tesoro degli errori e cercare di non commetterli mai più. Non dovevamo lasciare campo agli avversari, avevo però chiesto una reazione e dopo l’uno a uno c’è stata, abbiamo trovato subito i due gol e la vittoria c’è stata è importante. Un fallo netto su Pelagatti sul primo gol toscano. L’importante è avere avuto la reazione. Siamo entrati subito col piglio giusto con Berrettoni prima e Grassi dopo come metodista, la nostra squadra ha degli sviluppi sugli esterni oggi potevamo sfondare centralmente. Sul mercato la società sa qual’è il mio pensiero, questa squadra deve crescere di qualità. Finché non recuperiamo gli infortunati poi avremmo sicuramente più qualità, sono contento però per l’atteggiamento e la concentrazione dei ragazzi perché non è facile cambiare modulo e riuscire sempre ad esprimere un buon calcio.”

Un’ottimo esordio quello di Grassi vuole spendere qualche parola su questo giocatore?:”Gigi  ha dato continuità alla partita ha delle qualità importanti sia in fase di possesso palla che in fase di difesa, siamo tutti importanti per la causa è questo che bisogna capire, perché si vince tutti insieme. Gigi l’ho già allenato, lui è un giocatore fatto, esperto e un uomo maturo, non avevo nessun dubbio messo in un ruolo dove ha giocato per dieci anni, ha caratteristiche simili a Berrettoni, ma a volte hanno giocate diverse, nei primi sei mesi abbiamo sfruttato poco Berrettoni, nel momento in cui Gigi non riceveva palla gli ho chiesto di scendere basso. Dedichiamo la partita ad Andrea che ci metta tutta la grinta che mettiamo noi in campo, lui sta combattendo una partita ancora più importante e noi lo aspettiamo”

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 262 volte, 1 oggi)