ASCOLI PICENO – Alla vigilia del match con il San Marino fanalino di coda, mister Petrone prepara i suoi ad una sfida che non sarà sicuramente delle più facili nonostante i punti in classifica parlino chiari, anche all’andata i bianconeri furono stoppati riuscendo a conquistare solo un punto. Il San Marino non avrà a disposizione Carles Coto che ha riportato la  rottura del legamento crociato anteriore.
Reggiana e Teramo hanno agguantato l’Ascoli in vetta e vincere sarà fondamentale per continuare il campionato da capolista. Mister che partita sarà?“Domani sarà una partita difficile, all’andata hanno fatto la partita della vita, dobbiamo dare continuità e cambiare il trend dell andata facendo noi la partita. Mai sottovalutare l’avversario o guardare la classifica,  hanno giocatori importanti, undici nuovi e sono due partite che non subiscono gol e ricordiamo che hanno vinto 3 a 0 col Pontedera. Abbiamo preparata bene la partita e abbiamo un obiettivo da raggiungere i tre punti il riscatto dell’andata.”
Il campo che il tecnico dei bianconeri conosce bene, è un misto sintetico, potrebbe essere un vantaggio per l’Ascoli che ha molti giocatori tecnici?”Si mi sento spesso con gli amici di San Marino uno stadio che conosco bene, un vantaggio no non credo perchè il campo è ridotto molto male anzi bisogna stare attenti si scivola.”
Apparte i lungo degenti Tripoli e Chirichò, come stanno i ragazzi?”I ragazzi stanno tutti bene, Chirichò e Tripoli hanno iniziato un lavoro differenziato. Mi aspetto qualità in avanti e che i nostri attaccanti siano incisivi abbiamo tante alternative ma anche la possibilità di cambiare in corsa.”
Vedremo Altobelli dal primo minuto?”Altobelli non è pronto per giocare dal primo minuto dobbiamo avere il tempo materiale di valutarlo in settimana. La valutazione degli acquisti si fa a fine anno è normale che siamo andati a cercare alcune caratteristiche tecnico tattiche e fisiche come in Nardini e Altobelli che sono arrivati in prestito e altre per chi invece ha sposato un progetto pluriennale. E’ importante dare giusta concorrenza a chi è già in organico  e solo così riesci a valutare in pieno il livello dei giocatori e si vedono determinate giocate che prima non si vedevano tutti ci tengono a giocare. Bisogna  essere più  cinici soprattutto in avanti. “
Probabile formazione – 4-2-3-1: Lanni; Avogadri, Pelagatti, Mengoni, Dell’Orco; Addae, Pirrone; Mustacchio, Grassi, Berrettoni; Altinier.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 177 volte, 1 oggi)