ASCOLI PICENO – L’attrezzato laboratorio di ceramica del Centro Locale di Formazione di via Cagliari ospiterà, da febbraio ad aprile, un nuovo corso per imparare a modellare, cuocere e pitturare la creta nel segno di una delle tradizioni più rappresentative e conosciute del Piceno.

A presentare l’iniziativa, promossa dalla Provincia in collaborazione con la L.I.L.T. (Lega Italiana Lotta ai Tumori) e l’Unità Operativa di Oncologia dell’ospedale “Mazzoni”, è stata la direttrice del centro Fiorenza Pizi che ha posto l’accento sullo scopo dell’attività didattica “capace di intrecciare formazione artistica, spirito creativo e condivisione”.

Tra le interessanti novità di questa quarta edizione ci sarà la realizzazione di un coppo che verrà donato al Premio “Mimmo Cagnucci”, organizzato dalla Corale Polifonica “Cento Torri” per omaggiare al meglio la cultura dialettale ascolana in forma di prosa e poesia.

Alla prima lezione, non è voluta mancare Donatella Morale, responsabile del reparto di oncologia del nosocomio piceno che, dopo aver portato i saluti del presidente della sezione locale della Lilt Raffaele Trivisonne, ha rimarcato “l’alto valore sociale e civile di un progetto che offre un sostegno in più per completare al meglio il proprio percorso riabilitativo e di recupero psicologico”. Presente anche il presidente del coro “Cento Torri” Roberto Buondi che ha sottolineato il felice connubio tra “arte e socialità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 290 volte, 1 oggi)