ASCOLI PICENO – L’Amministrazione Provinciale ha appaltato lavori per circa 104 mila euro, opere destinate a mettere in sicurezza e migliorare la viabilità montana e collinare spesso compromessa dalle avverse condizioni atmosferiche. Tutte le risorse impiegate, infatti, provengono da fondi regionali messi a disposizione in seguito all’emergenza neve del febbraio 2012 che aveva provocato gravi smottamenti sulla rete viaria provinciale.

Con un investimento complessivo di circa 49 mila euro sarà predisposto un primo pacchetto di lavori consistente nella realizzazione di 4 gabbionate su tratti in frana di due strade provinciali. La prima è la S.P. n. 7 Boscomartese al Km. 5+000 e al km 10 +850 nel territorio del Comune di Acquasanta Terme. L’arteria oggetto di manutenzione straordinaria rappresenta una strada di collegamento molto importante verso Valle Castellana mettendo in relazione i comprensori tra le province di Ascoli e Teramo. La seconda è invece la S.P. 83 Subappennina al Km. 11+400 e 22+500. Tale asse viario riveste anch’essa grande importanza per il sistema della mobilità delle aree interne: collega infatti il versante ascolano con quello fermano attraversando i Comuni di Montegallo, Montemonaco fino a Montefortino e Amandola.

Il secondo pacchetto di interventi, dell’importo complessivo di ben 55 mila euro, prevede anch’esso  l’esecuzione di gabbionate su tratti in frana ed interessa la S.P. 65 Palmiano al Km. 3+800 nel territorio del Comune di Roccafluvione e la S.P. 80 Scalelle al Km. 2+650. Entrambe le arterie costituiscono infrastrutture  di grande rilevanza perché collegano numerose frazioni e centri abitati ai principali snodi della viabilità provinciale tra entroterra e costa.

“Si tratta di interventi essenziali per le comunità interessate – ha spiegato il Consigliere Provinciale Sergio Corradetti – volti alla sistemazione di dissesti e che consentiranno di eliminare i sensi unici alternati e di prevenire il rischio di smottamento, migliorando sensibilmente i tempi di percorrenza e la sicurezza delle infrastrutture coinvolte”.

“Dopo aver terminato l’iter definitivo di assegnazione alle ditte vincitrici i cantieri saranno avviati non appena le condizioni meteo lo permetteranno e, comunque, entro la primavera – ha assicurato il Presidente della Provincia Paolo D’Erasmo – la Provincia considera la viabilità una priorità fondamentale e, pur nella limitatezza delle risorse a disposizione, concentrerà i propri sforzi per risolvere le maggiori criticità e assicurare la manutenzione ordinaria e straordinaria dei circa mille chilometri di viabilità di competenza provinciale”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 121 volte, 1 oggi)