FOLIGNANO – Riportiamo un comunicato del Movimento Cinque Stelle di Folignano. In merito alla nostra testata, abbiamo già specificato i motivi della cancellazione dell’articolo: un nostro collaboratore si è comportato in maniera non consona. Non abbiamo neppure ricevuto il comunicato del sindaco Flaiani e non conosciamo il significato della parola “pressioni”.

Siamo esterrefatti dalla risposta violenta e minacciosa del sindaco di Folignano Flaiani che per rispondere a delle accuse utilizza lo strumento dell’azione giudiziaria.

Comunica infatti di aver provveduto a raccogliere un dossier e a segnalare alcune persone all’Autorità Giudiziaria per delle lettere e degli articoli pubblicati nei giorni scorsi che avrebbero leso la dignità dei folignanesi. A quanto si evince dal suo comunicato, le persone segnalate sarebbero:

– un imprenditore, per aver chiesto un’incontro al Prefetto di Ascoli Piceno ed avergli consegnato una lettera (a cui ha allegato una cospicua documentazione) in cui lamenta che alcune gare di appalto dei servizi sociali degli ultimi anni del Comune di Folignano sono risultate limitative del diritto di libera concorrenza;

– l’unico Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle Folignano (Diego Di Ovidio, portavoce ufficiale), poiché nella loro pagina Facebook è stato dato credito alla lettera denuncia dell’imprenditore senza aver prima interpellato l’amministrazione sul fatto se quelle accuse fossero fondate. La risposta sarebbe stata scontata. Difficilmente l’oste dice che il proprio vino non è buono;

– i giornalisti delle testate on-line www.picenooggi.it e www.laprovinciamarche.it perché hanno voluto scrivere un’articolo sulla vicenda scegliendo inoltre un titolo non gradito. Va precisato che la prima testata citata, subito dopo il comunicato del Sindaco ha eliminato l’articolo incriminato (non sappiamo se ci siano state pressioni)
probabilmente anche persone che hanno scritto commenti sotto gli articoli pubblicati senza chiedere prima la versione dell’amministrazione.

Questo succede perché l’amministrazione Comunale di Folignano non tollera di avere un’opposizione e non tollera le voci discordanti. Finiscono per sentirsi infallibili e depositari dell’unica verità. Avevamo già da tempo segnalato questa situazione che ora deflagra in tutta la sua potenza: per ridurre gli oppositori al silenzio, non ci si limita a rispondere alle accuse ma si agita lo spettro dei provvedimenti giudiziari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 613 volte, 1 oggi)